Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte
massimino

Peso Di Ritorno

Recommended Posts

Salve, è la prima volta che scrivo e desidro innanzi tutto complimentarvi per la vostra bella e utile iniziativa.

Vorrei chiedere se è possbile calcolare il peso di ritorno del tasto con il classico "pesa tasti" (quello da 60 gr.) e quale dovrebbe essere il rapporto fra peso di abbassamento e peso di ritorno.

Grazie a tutti.

 

Buona giornata

 

massimo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Massimo,

abbiamo già trattato questo argomento nel videotutorial "attriti" se la memoria non mi inganna.

Mentre il peso di abbassamento si controlla ponendo dei pesi sul tasto a riposo ed aumentando fin quando il tasto incomincia ad abbassarsi per il peso di ritorno si preme il tasto e si posano dei pesi, scalandoli finché il tasto non tende a ritornare nella sua posizione di riposo.

E' tutto spiegato da Paolo nel videotutorial a questo indirizzo nella lezione 3.

 

Per ulteriori informazioni siamo qui...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caro Masiimo,

Mi fa comunque piacere risponderti.

 

Il peso di ritorno del tasto è molto importante. Ci fa sentire al sicuro e garantisce la "ripetizione della meccanica". Come dice Casella, le dita sono aderemti ai tasti come le gomme dell'auto sull'autostrada e quando il peso di ritorno è scarso, questa "aderenza" viene a mancare. In quasi tutti i pianoforti dovremmo essere intorno ai 20 grammi. Quando il peso di ritorno è basso e quello di abbazzamento è alto siamo in presenza di eccesso di attriti ( Vedi lezione 3). Se il peso di abbassamento è basso e il peso diritorno è basso...forse siamo in presenza di una errata "pesatura" della tastiera. L'inerzia è importante. Le masse o meglio i pesi, anche se ben bilanciati, non devono essere eccessivi.

 

Partire sempre dall'esame degli attriti.

 

Saluti e benvenuto tra noi

Paolo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie o voi tutti per la squisita disponibilità

in effetti è vero che l'argomento era già stato trattato nel tutorial. a presto

 

grazie ancora e buona giornata

 

m

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao The Simon,

quando scrivi tasto a riposo, intendi il tasto completamente abbassato (completamente sul fondo), oppure si ferma al primo scappamento?

grazie ciao

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao e benvenuto.

il peso di affondo del tasto si misura partendo dal tasto a riposo (come dice TheSimon) e cioè sollevato, non pigiato e si aggiungono pesi. Lo scappamento non deve scappare eheh!! :D :D ;) ;)

 

Il peso di ritorno si misura partendo dal tasto pigiato fino in fondo superando lo scappamento. Spero di aver detto giusto.

 

 

Lorenzo

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti.

fermo restando i progetti originari delle case costruttrici e dei relativi modelli, cosa ne pensate di questa regoletta che ho trovato (è in inglese ma si comprende piuttosto bene):

 

 

"The ideal down weight is between 50 and 55 (usually 53 or 54) grams.

Place a 53-grams weight on the front end of the key, centered over the balance rail pin and bump the action with your hand. The key should slowly descend to the point of letoff, at which point the added resistance of the jack will stop the key. With the key in this position, if you remove the 53-grams weight and place a 20-grams weight on the front of the key, the key ideally should return to the rest position by itself":

 

Grazie ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non possiamo dire quale sia il peso "ideale" di abbassamento. Dipende dalla dinamica della meccanica. Si pensi che Steinway riesce ad ottenere un peso di abbassamento di 47 grammi con un considerevole peso di ritorno. La "scorrevolezza" della meccanica e la "prontezza", le avvertiamo grazie ad un buon peso di ritorno. Il rapporto tra i due pesi ( abbassamento e ritorno) deve essere di circa 2,5...ma attenzione che la la piombatura dei tasti non aumenti troppo l'inerzia. Noteremo infatti un che, pur ritornando in posizione di riposo, il tasto la raggiunge troppo lentamente e ciò non va bene. Quindi sì, proporzione tra p. di abbass. e p. di ritorno, ma con una giusta massa normale dei tasti. ( ecco perchè non si deve sostituire una martelliera con una molto più pesante per po controbilanciare con piombi sui tasti!!!!)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Pianoexert.

vorrei fare un esempio pratico: se consideriamo un rapporto di circa 2,5 fra il peso di abbassamento e quello di ritorno, credo di aver capito che ad un peso di 55 grammi per l'abbassamento dovrebbero corrispondere circa 22 grammi per il ritorno.

Però se, fermo restando i 55 grammi di abbassamento, se si avessero anche 30-35 grammi di risalita sarebbe meglio? intendo dire, la soluzione migliore sarebbe quella di trovare un punto sulla leva del tasto che aumenti il più possibile il peso di ritorno senza andare ad aumentare il peso di circa 55 grammi per l'abbassamento? se così fosse, non dovremmo però anche considerare la lunghezza della leva del tasto?

Forse farnetico, ma sono curiosità. Grazie 1000!

 

un saluto a tutti

m

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao !

Credo pero' che i due pesi siano interconnessi tra loro inevitabilmente. Non credo si possa tener fermo il peso di affondo e aumentare il peso di ritorno.

 

 

Lorenzo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo. Bravo.Naturalmente la lunghezza della leva influisce, come altre misure di progetto. Le Case stabiliscono in modo raffinato quale pesi di abbassamento e di ritorno se debbano ottenere per avere una buona scorrevolezza della meccanica. Ciò fa i conti anche con la misura di affondo dei tasti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cit.''Quando il peso di ritorno è basso e quello di abbazzamento è alto siamo in presenza di eccesso di attriti ( Vedi lezione 3). Se il peso di abbassamento è basso e il peso diritorno è basso...forse siamo in presenza di una errata "pesatura" della tastiera. L'inerzia è importante. Le masse o meglio i pesi, anche se ben bilanciati, non devono essere eccessivi.''

Ho fatto questa prova delle monetine ad un vecchio coda marca bluthner ,che suono ,quando si può all'università:

il peso di affondo risulta alto ma costante su tutta la tastiera (ottave basse 16 a si passa a 15 e infine 13 ) tuttavia il peso di ritorno risulta sempre costante ma alto da 10 monetine a un minimo di 8 sulle ottave più alte.. posto che al piano sarà stata fatta minima manutenzione e probabilmente usato abbastanza(spesso incontro studenti che si divertono a suonare ) cosa ci dicono questi valori costanti ma alti del peso di ritorno che dovrebbe stare a 6 monetine??

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se il peso di ritorno e di affondo sono entrambi alti è probabile che sia stato aggiunto un piombino in fondo al tasto (nella parte posteriore in corrispondenza dei martelli per intenderci) per aentare la resistenza generale della tastiera in quanto ritenuta "leggera" per lo studio.

 

Molti pianisti richiedevano questo tipo di intervento su strumenti di inizio secolo....magari con martelliera ultra rasata ....

 

Oggi che la moda è quella di pesare le tastiere dei mezza coda o dei verticali intorno ai 60 grammi per cui tali interventi in genere non sono richiesti :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ottimo mi sembra veritiera come ipotesi se mi ricordo la prossima volta segno la matricola del piano comunque se non è di inizio secolo 50 anni ce li avrà sicuri :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti. Sempre a proposito di pesautura, ho trovato questo interessante documento. Come vi sembrano le proporzioni di massima? Grazie Buona giornata

m

post-63-0-85188800-1459426773_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si è un grafico corretto ma del tutto teorico, se uno pensasse di trovare riscontro della realtà su quelle curve farebbe delle tristi scoperte. E anche se un tecnico avesse la pazienza di rispettare quelle indicazioni al grammo ed eseguisse tutti i controlli e le azioni per raggiungere quella situazione il giorno dopo si ritroverebbe con delle misure ancora differenti in quanto il sistema meccanica anche se perfettamente funzionante risente del clima.

 

Comunque a livello di proporzioni e di calcolo degli attriti totali è sicuramente un giusto riferimento, anche se secondo me più che i numeri bisogna tenere a mente il concetto, ovvero più la distanza tra le due misure (pesi di discesa e salita) è elevata, maggiore è l'attrito anomalo da individuare. Per una veloce valutazione direi che in media si possono considerare normali attriti totali entro i 15 grammi secondo la relazione )peso di discesa-peso di risalita)/2 e pesi di discesa tra i 47 e 60 grammi.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questo per quanto riguarda la bilanciatura della meccanica senza smorzatori, e senza considerare lo scatto del meccanismo.

 

Poi quando si suona si aggiungono il peso degli smorzi, l'eventuale attrito nei passanti, nei perni dei porta smorzi, l'attrito dello spingitore sul rullino allo scatto....e si arriva intorno ai 120 grammi necessari per far suonare Il primo tasto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi trovo d'accordo. Il riferimento è puramente indicativo. Per esempio come dice giovanni lo smorzatoio influisce. Soprattutto nel verticale la forza delle molle e l'attrito dei perni degli smorzatoi influiscono moltissimo. Sul coda anche , specialmente se gli smorzatoi partono prestino....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...