Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte

pianoexpert

Super Moderatore
  • Content Count

    3,457
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    146

pianoexpert last won the day on October 30

pianoexpert had the most liked content!

Community Reputation

553 Eccellente

About pianoexpert

  • Rank
    CoAdministrator

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Città di residenza
    rocca di papa

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Solfeggio e Armonia. Solfeggio: un biono studio della divisione del ritmo è indispensabile Diciamo che un discreto corso senza la lettura del setticlavio( che si rende necessario però ad un eventuale superamento dell'esame di licenza), con un bravo maestro, può esaurirsi in pochi mesi. Dipende dalla tua dedizione. Mettere subito a fuoco i principali argomenti di teoria che devono essere chiariti senza dubbi: Scale e tonalità, tempi semplici e composti,divisione del ritmo, teoria degli accenti ecc. Questi principi devono essere messi in pratica sullo strumento. Ad es. non serve
  2. Cari amici, mi associo a quello che dice Simone e auguro a tutti una nuova vita in tutti i sensi. La Musica ci aiuta a superare queste difficoltà e si mostra dolce e sincera compagna di Vita. Con questa nuova veste dei nostro sito, che, grazie a Simone, si è rinnovato, spero offra nuovi stimoli di dibattito e non solo. Un grande abbraccio a tutti anche da parte mia Buona Musica
  3. La micropolvere di teflon OK!!!! Senza esagerare. Non è assolutamente igroscopica!!! Il contrario è per il talco: BANDITO!!! altamente igroscopico. Se è talco, pulire tutto!!!!! Comunque il microteflon è aggiuntivo in minima parte. Le guarnizioni e i perni devono scorrere da se'!
  4. Bostik mai! Casomai Vinavil! Ideale colla a caldo in perline bagnomaria.!!! nessun lubrificante per perni tastiera!!!!!!!!!!!! Casomai persona esperta deve sostituire il Cachemire se sporco e i perni se ossidati Nessun lubrificante per i perni!!!!!!!!! Anche il Ballistol non va!!! Vanno sostituiti i perni e alesata la guarnizione con alesatori dritti e maggiorazione del perno!!!!! Chiave per accordare esclusivamente a stella!!!!!! Forse misura 2, forse! Naturalmente il fai da te su questi punti è rischioso se non si ha una certa esperienza I miei tutorial
  5. penso di averti già risposto, comunque..... ogni "impianto" della mano deve essere seguita da un Maestro che abbia le idee chiare e che abbia il dono di trasmetterle chiaramente. Il video fa vedere, è vero, quale è l'obiettivo, ma non può stereotipare o codificare un percorso che vada bene per tutti. Il percorso fa i conti con la nostra struttura mentale che, nel tuo caso, è forte e potrebbe giocarti contro. La destrutturazione di cui spesso parlo significa non analizzare e giudicare troppo se stessi momento per momento, cosa che l'adulto spesso fa.....Quindi buon Maestro, idee chiare e tranqu
  6. Tu poni una discussione che potrebbe durare molto a lungo. Innanzi tutto citi molto spesso Rubinstein, che io ho conosciuto personalmente e con cui ho parlato più di una volta. Diciamo che parliamo di essere umano dal fisico eccezionale e di un artista particolarmente dotato, al quale, detto da lui, bastava studiare poco! Incredibile! E' vero quando parla del giochetto delle dita, ma questo serviva, secondo me, solo ad esorcizzare il piccolo demonio dell'inizio del concerto. Lui, come usciva in pubblico, generava un'aria di simpatia e di autorevolezza al tempo stesso che pervadeva la sala. E l
  7. Grazie. Si'..ma potrebbe, dico potrebbe, essere un palliativo ! Sicuramente la cinghietta aiuta, ma devi controllare la forcola del martello se è troppo "pigra". Comunque, mi fa piacere se hai risolto!
  8. Principi molto giusti! Devono essere però seguiti e controllati da un Maestro!
  9. Strumento particolarissimo. Credo che nessuno possa dire che valore ha se non incontra un "amatore" che lo vuole. Sono oggetti che vanno sul mercato dell'antiquariato e se dovessero "ridiventare " strumenti, bisognerebbe prima restaurarli e farli suonare. E' un fortepiano probabilmente costruito artigianalmente non più tardi dei primi dell'800....ma potrebbe essere anche uno strumento "imitato" costruito molto dopo. Corde dritte e di ferro. parte del ponticello rotto e tavola di risonanza molto danneggiata
  10. i tutorial li trovi sia sul sito che su Youtube : viaggio all'interno del pianoforte Un test per vedere se i perni fanno troppo attrito: smontare il pezzo inserire la vite nel foro della forcola. La forcola deve muoversi, cadere, dolcemente e uniformemente sotto il peso della vite stessa. Questo per gli attriti che, se eccessivi, non fanno muovere martelli, cavalletti, montanti di scappamento. Ma il problema, come già detto, può dipendere da altre cause ( scorso affondo dei tasti, non giusta parata, cucchiaino del cavalletto che muove lo smorzato che si incastra nel feltrino consuma
  11. Per esempio i miei.Anche se non sono volutamente esaurienti per formare un tecnico.
  12. Puo' dipendere da diverse cose. Bisogna vedere se i perni delle forcole( del martello , del cavalletto, del montante di scappamento) sono liberi opp. da sostituire. In quest'ultimo caso ci vuole un tecnico ( che lo sappia fare). Potrebbe essere anche uno scarso affondo del tasto. Potrebbe essere il paramartello troppo avanti. Smonta innanzi tutto le parti meccaniche e verifica. In genere quando l'affondo è scarso il martello tende a vibrare in prossimità della corda. Il paramartello, se troppo avanti....lo vedi perché para il martello troppo in prossimità della corda. P.S. Mettere
×
×
  • Create New...