Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte

pianoexpert

Super Moderatore
  • Content count

    2.965
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    100

pianoexpert last won the day on Luglio 5

pianoexpert had the most liked content!

Community Reputation

496 Eccellente

About pianoexpert

  • Rank
    CoAdministrator

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Città di residenza
    rocca di papa

Recent Profile Visitors

Il blocco visitatori recenti è disabilitato e non è stato mostrato ad altri utenti.

  1. pianoexpert

    Ciao

    Benvenuto tra noi!
  2. pianoexpert

    Quotazione Krauss 182

    L'allineamento di cui parla Giovanni è necessario per una buona "geometria della meccanica". Si tratta anche di controllare l'altezza dei tasti ( misurati nella parte interna alla placchetta di rivestimento del tasto stesso) rispetto al livello del tavolaccio porta tastiera. Se avverti una non unifornità di misura, probabilmente bisogna ripristinare la livellazione della tastiera. In definitiva, come dice anche Giovanni, 6 decimi di maggiorazione possono aiutarti a ristabilire il giusto affondo, senza alterare quel necessario allineamento pilota montante e anche martello -pilota-montante( che devono stare su di una unica linea passante , con martello a metà corsa!). Insomma io prima darei una controllata al livello generale dei tasti rispetto al tavolaccio e poi interverrei sulle rosette di centro. ( opera, naturalmente, su qualche tasto e controlla la geometria!!!)
  3. pianoexpert

    Quotazione Krauss 182

    Arrivo tardi dalle vacanze e mi trovo d'accordo con Giovanni!
  4. pianoexpert

    Presentazione

    Benvenuto tra noi
  5. Riguardo alla ricchezza del suono, sarebbe interessante se ci fosse a disposizione un angolo. Nel verticale messo d'angolo il suono verrebbe valorizzato. Per ciò che riguarda la tavola armonica, dici una cosa giusta. Nel verticali "datati" si usava mettere un telaietto con sopra montata una speciale tela grigia o nera, appositamente tessuta in modo da non imprdire il propagarsi del suono. Modernamente non viene più fatto, ma si può realizzare facilmente. Invece non trovo vantaggioso rivolgere il retro dello strumento verso gli ascoltatori. Può essere vantaggioso, invece in alcuni casi, in presenza di altri strumenti, aprire il pannello verticale anteriore o soltanto il piccolo coperchio nella parte più alta del pianoforte per ottenere un suono più corposo. ( per esempio in caso di un complesso Jazz che si esibisce)
  6. E' in vendita una mezzacoda STEINBACH di una mia amica in perfetto stato.E' veramente uno strumento da non perdere! Il pianoforte è stato da me recentemente ristrutturato e i lavori sono documentati per iscritto con tanto di foto. Il suono è bellissimo e la meccanica pienamente efficiente. Martelliera sostituita come pure gli stiletti. Guarnizioni tastiera rifatte e controllato e regolato in ogni sua parte. Valore dei lavori circa 3.500,00 €.La proprietaria ha fissato il prezzo a 10.500,00 € trattabili. Chi fosse veramente interessato può rispondere a questo post. Fornirò poi io un recapito telefonico al quale chiamare. Lo strumento può essere visionato in ogni sua parte e provato.Si trova nei dintorni di Roma.
  7. pianoexpert

    Piano consolle Wurlitzer

    Bhe, nell'ambito dell'intervento di intonazione dei martelli, bisognerebbe creare un piccolo morbido spessore sull'apice, ma NON con la pettinatura che solleverebbe la peluria del feltro! Un piccolo ammorbidimento che bisogna saper fare con aghi della profondità di non più di mm1,5 e successivo ricompattamento dell'apice mediante battuta dello stesso! ( si può usare un martellino o lo stesso calcio del manico dell'intonatore)
  8. pianoexpert

    Piano consolle Wurlitzer

    Riguardo allo studio, sono personalmente contrario ad Hanon. Bisognerebbe capire prima di tutto il tuo livello e fare un programma, programma che deve essere però seguito da un Maestro e via via implementato e modificato. Anche qui non c'è una formula uguale per tutti. Un buon Maestro è proprio importante all'inizio, quando la guida e la correzione degli errori sono fondamentali. Nello studio di uno strumento non è sufficiente ripetere ed evitare le note sbagliate, ma bisogna trarre da ogni pezzo ( specie quelli didattici come gli "studi") il beneficio tecnico e musicale che ci aiuta a progredire.
  9. pianoexpert

    Piano consolle Wurlitzer

    Non farei "pettinare "i martelli. Questa è una procedura sbrigativa per "ammorbidire il suono" e per rovinare L'apice. Bisogna pazientemente intonare i martelli e, infine, creare un "cuscinetto" del pianissimo, ma sempre ricompattando l'apice del martello, altrimenti il suono diviene opaco e la parte superficiale dell'apice è come se "morisse". Un pianoforte 1/ tono sotto non si tira su con una sola accordatura. Sono necessarie almeno una accordatura durante la quale si porta su il diapason ( anche un po' oltre 440Hz) e poi due di conferma. Prima delle due di conferma si lascia assestare il pianoforte per qualche giorno.
  10. pianoexpert

    Piano consolle Wurlitzer

    Farei io un salto nel buio fornendoti una dimensione della spesa. Il fatto che tu abbia la necessità di sapere a che spesa andrai incontro, non è sufficiente per "immaginare" cosa ci sia da fare. Addirittura potrebbe darsi che non sia opportuno intervenire.Oppure intervenire ora o in un secondo tempo. E' tutto da valutare e qualsiasi valutazione potrebbe essere inopportuna e sballata! Non basta avere le foto e un audio di uno strumento per sapere quello che c'è da fare o che "si può" fare. Si può solo affermare che il pianoforte è molto scordato, ma non si sa quanto, ad esempio, siano capaci le caviglie e il somiere di reggere l'accordatura, ecc... Non si tratta di dichiarare una cifra con "approssimazione". Ciò è impossibile.Bisogna, ripeto, vedere e sentire lo strumento da vicino. Quindi io chiamerei un tecnico e metterei in programma di pagare un diritto di chiamata che potrebbe aggirarsi dai 50, ai cento Euro. Naturalmente questa cifra massima potrebbe, dico potrebbe, comprendere una stima "circostanziata" di eventuali interventi o l'esclusione parziale o totale di essi. Spero di essere stato definitivamente utile.
  11. pianoexpert

    Piano consolle Wurlitzer

    Ma come si può dare una valutazione dei costi? Non è possibile. Ogni strumento può richiedere interventi diversi ed eseguiti in modi diversi. Il suono mi sembra corposo. E' scordatissimo e bisogna vedere la tenuta di una eventuale accordatura. Bisogna controllare il telaio, la tavola di risonanza, i ponticelli, le corde, ecc...si devono fare molte valutazioni. Ripeto: solo da vicino si può esprimere un parere e se vale la pena intervenire e come. Buona Musica
  12. pianoexpert

    Piano consolle Wurlitzer

    Io credo che tu debba chiamare un tecnico che ti possa assistere. A distanza non è possibile valutare i problemi, che possono essere molteplici e di diversa matura. Derei che dopo aver fatto controllare l'efficienza della meccanica, deve essere eseguita una buona accordatura controllando il diapason (440 Hz). I segni sui martelli sono dovuti all'usura. Sono appunto i segni che lasciano le corde sul feltro compresso dei martelli. Molti controlli e considerazioni vanno fatte, dopo però aver visto da vicino ed aver ascoltato lo strumento. Un buon tecnico ti saprà argomentare i pregi e i difetti del tuo pianoforte, consigliandoti i tipi di intervento. Buona Musica
  13. pianoexpert

    Mi presento

    Benvenuto Joy
  14. pianoexpert

    Teoria della piombatura della tastiera

    Ma diciamo che questi video sono puramente dimostrativi e non sempre affrontano il problema alla radice. Danno per scontate alcune cose che invece scontate non sono affatto. Quando ci si trova con una meccanica che ha lavorato moto o è stata inoperosa per lunghi periodi, conviene ripristinare i perni di centro e poi correggere la piombatura. L'eccesso o la diminuzione di piombatura non compensa assolutamente la discontinuità degli attriti!!!!! Il campanello di allarme è proprio la necessità di piombatura eccessivamente diversa tra un tasto e il suo vicino ( bianco- bianco e nero-nero naturalmente)
  15. pianoexpert

    Teoria della piombatura della tastiera

    diciamo che dal video non si capisce perfettamente. Quando la posizione dei piombi differisce di molto tra il tasto e il suo vicino e quando non vi è una regolare progressività, bisogna controllare gli attriti!!!! gli eccessivi attriti falsano s pesi di abbassamento e di ritorno. Qui non mi sembra di vedere questa regolarità.
×