Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte

All Activity

This stream auto-updates

  1. Yesterday
  2. Condivido un altra prova con il nuovo setup. Settimana prossima mi dedicherò ad una migliore intonazione dei martelletti.
  3. Possono essere prodotti in due momenti leggermente diversi. Sono vicinissimi. Fa fede il numero sul telaio.
  4. Last week
  5. Propongo l'ascolto di questa registrazione di un arrangiamento di Yesterday piuttosto elementare. La registrazione é stata fatta con un verticale Krauss 118 e un microfono h6 configurazione xy 120. https://youtu.be/Bf7Z0Fmg6Mo
  6. Buongiorno a tutti. Nel valutare uno Yamaha C3 del 2010 in vendita, mi sono accorto che il numero di serie principale impresso sul telaio (circa 6290000) è leggermente diverso dal numero di serie stampigliato sulla meccanica (circa 6283000). È un problema secondo voi? Premetto che la meccanica, e il pianoforte in generale, mi sembrano in ottime condizioni.
  7. bisogna considerare tutta l'accordatura e principalmente la spartizione dell'ottava centrale. I controlli da fare sono numerosi e se ci si trova con errori nelle parti lontane vuol dire che abbiamo mal riportato. Dipende inoltre dalle disarmonicità che specie nei bassi sono frequenti. Gli armonici, nei bassi diventano "parziali" quei sempre crescenti.
  8. Buongiorno a tutti, desideravo conoscere il vostro parere o confrontarmi su come poter eventualmente aggiustare i battimenti veloci che si sentono tra il re della seconda ottava a il fa diesis della quinta ottava. (Gli stessi battimenti si sentono anche con il fa diesis della quarta ottava). Grazie
  9. Vorrei condividere la prima prova registrata con il nuovo microfono zoom h6 in modalità xy 120°. Il brano registrato è Ness and his family dal film Gli Intoccabili. Musica di Morricone. L'arrangiamento é stato fatto da me. Come vi sembra? https://youtu.be/JLPOvNxeES8?si=cKdyVgDs1ARb_-bz
  10. Leandro, USA 2022 06 19 08 26 18 cheapest cialis online with the liver of alb Cre mouse and intestine of pvillin Cre mouse as positive control
  11. Boost your sexual wellness with quality [url=https://medcialisscience.com/]cialis online for sale[/url] from our trusted store. We guarantee fast delivery and protect your privacy with discreet service. Enjoy competitive pricing and top-notch customer support. Purchase [url=https://medcialisscience.com/]cheap cialis[/url] today for a fulfilling experience.
  12. not working _________________ [URL=https://sportbetbonus.lol/6742.html]как пополнить депозит в казино[/URL]
  13. Buonasera Paolo, la ringrazio molto per la risposta tempestiva. Nei prossimi giorni la contatterò sicuramente per parlarne più dettagliatamente. Grazie ancora e buona serata!
  14. Qualsiasi spray al teflon SECCO va bene, Se avverti al tatto sensazione oleosa NON VA BENE. La cosa migliore è la polvere al teflon, ma se poi la guarnizione è sporca e non scorre lateralmente, bisogna riguarnirla con CACHEMIRE DI PRIMA QUALITA!!!! Si devono scegliere spessori adeguati e cauls adeguati. Naturalmente non si può fare prima di un concerto😀
  15. La tastiera digitale può avere diversi sistemi di aiuto come molle ecc....
  16. Buongiorno, nei video tutorial del maestro Paolo Ferrarelli, circa i controlli e messa a punto di un pianoforte a coda prima di un concerto, suggerisce di utilizzare un lubrificante da spruzzare sotto i perni della tastiera dopo aver rimosso la barra di testata. Ora, esistono tanti lubrificanti (secchi, al teflon ecc..). E' possibile avere dei nomi commerciali validi di questi prodotti o una scheda tecnica esatta? Io personalmente ho del lubrificante al teflon, ma non l'ho mai utilizzato sulla meccanica, perché non mi convince: lascia quella patina bianca (teflon) e appare troppo oleosa al tatto. Anche il comune WD40 non mi ha mai ispirato come prodotto. Preferisco rimuovere i tasti ed utilizzare micro-polvere al teflon sui perni, operazione ovviamente non sempre possibile perché onerosa in termini di manutenzione. Grazie e buona giornata
  17. Ciao, a vostro parere ha un senso logico capire la qualità di una tastiera digitale misurando il peso di affondo e di ritorno? Dove il peso di affondo si dovrebbe aggirare attorno ai 55-47 grammi, il peso di ritorno da 25-20 grammi. Grazie per le vs risposte Denis
  18. Do I have to take antibiotics that contain animal products cialis online purchase
  19. Transform your intimate moments with premium [url=https://medcialisscience.com/]buy cheap cialis[/url] available at our secure online pharmacy. We provide quick, discreet shipping and excellent customer care. Benefit from our affordable prices and reliable transactions. Choose [url=https://medcialisscience.com/]how to order cialis[/url] now for a revitalized experience.
  20. Ti consiglio di vedere i miei video tutorial "viaggio all'interno del Pianoforte". La scorrevolezza o non della meccanica dipende dall'efficienza dei perni e dai loro giusti attriti con le rispettive guarnizioni. Altri attriti sono provocati, nel coda, da rullini vecchi e feltri dei talloni scavati. Nel verticale dalle pelli....ma meno determinante. il rimbalzo dipende dalla regolazione. Non è facile ripristinare i perni. Ci vuole esperienza e la corretta attrezzatura. Bisogna nel coda visionare i martelli e vedere se è il caso che siano sostituiti. Va anche controllata la piombatura della tastiera, che sia uniforme e secondo "il buon senso" ( si trovano a volte pianoforti piombati anteriormente e posteriormente al fulcro!!!!) Anche lo stato delle corde è importante. Che pianoforti sono ? Se vuoi parlarne più dettagliatamente chiamami al 3393395980 P.S. Lo credo bene che non riesci a suonare la seconda pagina della Patetica!!!!!
  21. Buongiorno a tutti, ultimamente mi sono imbattuto in due pianoforti, uno a mezzacoda (Petrof) e un verticale (Ferdinand Manthey), che sono stati "abbandonati" in casa dai proprietari per una decina d'anni. Non conoscendo la musica, hanno tenuto questi pianoforti in casa senza mai suonarli né fargli un minimo di manutenzione. I problemi dei pianoforti sono i seguenti. Per quanto riguarda il verticale: - Alcuni tasti rimangono giù, come se sin incastrassero da qualche parte, immagino per una questione di attriti. Specialmente se provo a ribattere velocemente, arriva un certo punto in cui questi tasti si bloccano completamente. Nel momento in cui si bloccano, noto che i martelletti rimangono in avanti, staccati dal mollettone e, guardando meglio, è facile vedere che il dito di scappamento non torna completamente sotto la noce, ma rimane praticamente appoggiato alla barra di scappamento, perchè gli si appoggia sopra, appunto, la noce. Ho pensato che potesse essere la pelle della noce usurata, che non permettesse al dito di scorrere e ritornare nella posizione corretta, ma sembra che sia in buono stato, anche se effettivamente in alcuni punti sembra ci siano degli avvallamenti nella pelle. Può essere, invece, un problema legato al cachemire delle mortase o a qualche altro scorrimento? - Oltre a ciò, noto che i tasti, dopo averli schiacciati, ritornano lentamente, o meglio: durante la fase di ritorno, il tasto, anzichè fermarsi nella sua posizione naturale, tende a rimbalzare, come se il martelletto rimbalzasse da qualche parte e si portasse dietro anche il tasto. In questa maniera è anche estremamente difficile suonare in velocità o note ribattute perchè il ritorno del tasto risulta troppo lento e "molle"/leggero. Per quanto riguarda il mezzacoda, invece, i problemi sono di natura leggermente diversa, ma credo che possano avere origine comune: - Alcuni tasti rimangono bloccati ancor prima di arrivare a fine corsa quando vengono schiacciati. - La tastiera mi sembra tutta eccessivamente pesante. Non avevo nulla con me per poter misurare il peso con cui scendesse il tasto ma, ad esperienza, sono sicuro che ci volesse veramente troppa forza per poter suonare. Provando a suonare qualche battuta del primo tempo della Patetica di Beethoven (la parte in cui la sinistra ha le ottave ribattute velocemente), infatti, mi sono accorto che la mano si affaticava molto e che era quasi impossibile reggere alla giusta velocità e a controllare bene i tasti. So che una spiegazione così è riduttiva, specialmente in assenza dello strumento o anche solo di foto/video, ma vorrei capire se qualcuno di voi può, in prima analisi, fornirmi un'idea su quali possano essere i problemi meccanici riscontrabili e quali siano le possibili soluzioni. Ciò che mi interessa di più, al momento, è il verticale, dato che sarebbe un acquisto per mia cognata. Ringrazio anticipatamente per l'attenzione e per il supporto. Buona giornata, Gioele
  22. Gioele

    Ciao a tutti

    Ciao a tutti, sono Gioele, ho 25 anni e suono il pianoforte da 16 anni. Da qualche tempo mi sto interessando maggiormente all'accordatura e alla meccanica del pianoforte. Sono molto entusiasta di entrare a far parte di questa community
  23. Earlier
  24. В мире онлайн-развлечений и игр активность игроков нередко ограничивается доступом к платформам, подверженным блокировкам и ограничениям [url=https://ife-online.kz/archives/247261?preview=true]https://ife-online.kz/archives/247261?preview=true[/url] В таких ситуациях важно иметь альтернативные способы доступа к желаемым услугам и контенту.
  25. How are herbal and dietary supplements regulated in terms of sales pastillas levitra?
  26. op 25 n 12.mp3Ah! E per chi interessa il risultato finale lascio qui una mia registrazione di questo brano, però questa registrazione è di qualche mese fa non è recente... Grazie acora!
  27. Il pianoforte è bello! Mi sembra martelliera buona ( almeno nei bassi!!!! Gli acuti non devono essere arrotondati)
  1. Load more activity
×
×
  • Create New...