Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte
Klavier2017

La diteggiatura in J.S.Bach

Recommended Posts

Dopo molto tempo che non affrontavo più J.S.Bach mi sono ricordato quello che mi suggeriva la mia insegnante di pianoforte la quale riteneva, e anche io lo ritengo tutt'ora, Bruno Mugellini come il migliore curatore riguardo la diteggiatura delle opere di Bach. Del "Clavicembalo ben temperato" ho una edizione della Breitkopf curata proprio da Mugellini che ho comparato con altre edizioni di altri curatori e che trovo, per quello che conosco, insuperabile. Mi piacerebbe discutere su questo argomento o se qualcuno può suggerire edizioni delle opere di Bach dove la diteggiatura è ben curata. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da clavicembalista posso dirti che le diteggiature su Bach vanno adattate necessariamente alla mano e nel mio caso anche allo strumento...non c'è una diteggiatura assoluta mai..men che meno nel contrappunto e men che meno sul cembalo, sul pianoforte ci sono un po' di agevolazioni e alcune deroghe alle diteggisture più "classiche"

Considera che io ho la Mugellini la barenreiter è altre edizioni...ma ala fine la ditggiatura devo comunque metterla io.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La diteggiatura è al servizio dell'idea interpretativa, ovviamente Bruno Mugellini aveva la sua.

 

Chi è convinto che ci sia una sola possibile idea interpretativa?

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi associo a Frank anche se dopo tutto quando si studia abbiamo bisogno di una guida iniziale e Mugellini può fornirla in modo quasi completo. Le diteggiature però andranno sempre adattate e riviste sulle varie esigenze dell'esecutore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

SI, sicuro, ognuno riadatta la diteggiatura a seconda della propria mano, delle proprie abitudini. Non volevo citare Mugellini come "la diteggiatura" per Bach migliore in assoluto ma solamente come un punto di riferimento molto importante. Qualcun'altro ha da suggerire altri buoni revisori (per la diteggiatura) per J.S.Bach?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La migliore edizione per la diteggiatura? quella che non la riporta affatto!! 

aahhh che aria.. che libertà... finalmente la mano che può trovare "la sua" 

senza intromissioni,  senza fuorvianti suggerimenti...

poi il testo cosi sgombro ne guadagna in leggibilità, si meglio percepiscono

le linee del discorso musicale..

Tra le peggiori ed. per le diteggiature (e  non solo in Bach) trovo le ed Henle                                                       (ma che mani c' hanno quei revisori??  😨 )  peccato perchè per altri aspetti

sono buone edizioni

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...