Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte
Sign in to follow this  
Tap

Il Processo Creativo In Musica

Recommended Posts

Come l’immaginario si traduce in figura o gesto?

dipende da quello che intendi come "Processo Creativo" ...

 

comunque ... per me il processo creativo è quello che inizia con il concepimento di un brano e finisce con la sua esecuzione.

quindi per schematizzare senza divagare troppo :

 

1 scelta della tonalità

2 scelta dell'organico

3 scelta di cosa scrivere a livello di forma, testo ecc.

4 stesura a livello mentale delle parti salienti del brano : per me uno deve avere già in testa almeno i punti principali di cosa comporre.

5 stesura completa del brano

6 prova ed eventuali modifiche

7 esecuzione.

 

Questo è quello che intendo io per processo creativo.

 

Sfaterò un mito, ma come vedi la vera parte creativa si riduce ai punti 4 e 5 mentre gli altri sono a completamento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

... mmmhm

 

"figura o gesto"

 

... mmmhm

 

Non so se RStrauss abbia risposto o eluso alla domanda. La figura mi ricorda più che altro il "segno"...che in senso lato potrebbe essere la "notazione"...ma in quale sistema di riferimento? Visto che si parla pure di gesto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

... mmmhm

 

"figura o gesto"

 

... mmmhm

 

Non so se RStrauss abbia risposto o eluso alla domanda. La figura mi ricorda più che altro il "segno"...che in senso lato potrebbe essere la "notazione"...ma in quale sistema di riferimento? Visto che si parla pure di gesto?

 

infatti penso di non aver capito la domanda ... :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Provo a parafrasare, così vedo se ho capito.

 

Come un elemento tipicamente interiore, passando dall'estetica, diventa esteriore e concreto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Provo a parafrasare, così vedo se ho capito.

Come un elemento tipicamente interiore, passando dall'estetica, diventa esteriore e concreto?

 

... ciò che risiede dentro la testa del compositore ha comunque bisogno di elementi esteriori per uscire ... se così fosse non saremmo tanto lontani dall'elenco che ho fatto più su ...

 

nel senso che se il compositore non scrive la propria musica e non c'è qualcuno che la esegue non abbiamo nessuna musica ... mai più adeguata è la frase che Schikaneder disse a Mozart (nel famoso film) parlando del "Flauto Magico" : "dentro la tua testa non serve a nessuno!".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Provo a parafrasare, così vedo se ho capito.

 

Come un elemento tipicamente interiore, passando dall'estetica, diventa esteriore e concreto?

 

Domanda da un milione di dollari. Avrei materiale per criticare quasi ogni lettera di questo tuo messaggio. Ma ti rispondo con una citazione da Feyerabeend, elaborata per l'epistemologia: "anything goes". Ogni metodo va bene. Non esiste una fenomenologia standard della creazione.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

x Kappa, un esempio di processo "contrario:

 

"Skrjabin, che era stato in precedenza influenzato dalle teorie superomistiche di Nietzsche, si interessò in seguito anche di teosofia, ed entrambe queste teorie influenzarono la sua musica. Il compositore e teosofista Dane Rudhyar scrisse che Skrjabin era «quel grande pioniere della nuova musica di una rinata civilizzazione Occidentale, il padre di ogni futuro musicista», nonché «l'antidoto ai reazionari Latini, al loro apostolo Stravinskij» e al gruppo dei devoti della musica di Schoenberg."

 

Per cui insfluenzato e influenzatore dall' "esterno" ;)

 

Un po' di scolto, che non fa male :)

 

SCRIABIN: Prometheus, The Poem of Fire (Прометей)

Evgeni MIKHAILOV, piano

Kislovodsk Philharmonic Orchestra

Chamber Choir of Kislovodsk Philharmonic

Stanislav KOCHANOVSKY, conductor

 

http://www.youtube.com/watch?v=RE1_APD5nHA&feature=share

Share this post


Link to post
Share on other sites

essere motivato a provare e insistere direi. scrivere le note che si vuole poi classificarle come materiale. sono sufficienti 4/5 agglomerati di materiale per stabilire una formula, poi c'è la stesura per suonarla etc, almeno la soddisfazione di riuscirci. ah poi un aspetto importante: l'organico quasi subito, quale genere viene facendo, maturazione stilistica anche.

Share this post


Link to post
Share on other sites

per forza di cose riporto la mia esperienza. a volte mi viene da pensare che ho la mano per meritare alcuni passaggi promettenti. certo la mano va formata, anche a scrivere le note, prima che si dissolvano dalla memoria. subentrano infatti fattori importanti: il gioco creativo e il calcolo funzionale, la destrezza nel riportare le note. certo non si può disporre di una potenzialità particolare, facoltà di chi vi ci si dedica da una vita.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...