Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte
vincenzo83

Chiarimento sull'anima e dimensione martelletto

Recommended Posts

Buonasera amici di pianoconcerto,

una domanda facile riguardo l'anima di un martelletto e la sua misura:

1) è più pesante l'anima in mogano, carpino o noce? 

2) i numeri che compaiono accanto ai modelli di matelliera 4, 5 e 6, ad esempio  "Martelliera coda 6 mog. cfarancio agr LT8075 27 bassi" oppure " Martelliera coda 5 acero cfviola agr LT82/72 21bassi" indica la quantità/dimensione del feltro o la densità?

3) Infine, una martelliera misura 5 88/80 oltre la lunghezza dell'anima, ha anche più feltro rispetto ad una 82/72 sempre misura 5? 

 

Grazie a quanti vorranno rispondere

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 3/3/2018 at 20:41, vincenzo83 ha detto:

Buonasera amici di pianoconcerto,

una domanda facile riguardo l'anima di un martelletto e la sua misura:

1) è più pesante l'anima in mogano, carpino o noce? 

L'anima in noce è la più leggera, segue il mogano e il carpino a crescere. Comunque l'anima incide per il 30-35% sul peso totale di un martello se prendiamo come riferimento il primo nei bassi.

On 3/3/2018 at 20:41, vincenzo83 ha detto:

2) i numeri che compaiono accanto ai modelli di matelliera 4, 5 e 6, ad esempio  "Martelliera coda 6 mog. cfarancio agr LT8075 27 bassi" oppure " Martelliera coda 5 acero cfviola agr LT82/72 21bassi" indica la quantità/dimensione del feltro o la densità?

Questo è valido solo per la casa Renner, che produce tre teste di dimensione diversa. La quantità di feltro aumenta dal numero 4 al 6. La densità del feltro invece dipende dallla tipologia/marca del feltro utilizzato. Caratteristiche che si possono richiedere direttamente alla casa.

On 3/3/2018 at 20:41, vincenzo83 ha detto:

3) Infine, una martelliera misura 5 88/80 oltre la lunghezza dell'anima, ha anche più feltro rispetto ad una 82/72 sempre misura 5? 

 

Grazie a quanti vorranno rispondere

No la testa è uguale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La martelliera in mogano è la più leggera. Ma non è detto,oggi vengono usate molte essenze orientali che hanno diverse densità e che assomigliano ai legni da te citati. I numeri indicano la lunghezza totale dei bassi / e degli acuti . Il colore del sottofeltro è solo un look. La proporzione tra feltro e legno dipende da quello che la Casa vuole esprimere. Indubbiamente una martelliera con meno feltro risulta più dura , ma all'origine c'è sempre una proporzione tra i due materiali. Ovviamente il fatto di usare impregnanti cambia tutto. Tutti i confronti sono difficili in questa sede. Conviene comunque rispettare la martelliera originale( a patto che sia stata conservata). Pensavo di aver spedito questa risposta..... Giovanni mi ha preceduto e sono completamente d'accordo con le sue puntuali osservazioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille per le risposte, sempre precisi ed esaustivi.

A questo punto consentitemi l'ultima domanda: nel caso di abel la quantità di feltro da cosa si evince( ciò che per renner è il numero 4 5 6?

E la diversa forma dell'anima ha qualche effetto sul suono?

Grazie sempre

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me ogni costruttore ha le sue peculiarità e i suoi segreti. Renner fa dei martelli eccellenti ed è famoso in Europa e non solo. Anche Abel fa buoni martelli di misure diverse ed è attento alla riproduzione degli originali. La forma dei martelli, la loro compressione, la loro impregnazione danno il risultato. La forma dei martelli può variare. Si parla di forma " a uovo", " a diamante" ecc. e questa forma fa i conti col tipo di intonazione. La compressione e/o l'impregnatura sviluppa durezza e potenza al martello , specialmente nel "forte". Indubbiamente c'è una proporzione tra l'anima del martello e il feltro che gli sta intorno. Reazioni diverse all'impatto avvengono tra i bassi e gli acuti. Martelli troppo rasati possono perdere la loro "natura" e , a prescindere dalla vetustà del feltro ormai rigido, quasi sempre producono un suono "legnoso" e povero di armonici. La qualità del feltro è certamente importante, ma se inquadrata in un trattamento che quel tipo di martello esige.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×