Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte

l'incisione, uno spettro dell'esecuzione.


maquieto
 Share

Recommended Posts

Si ascoltano mille brani oppure tempi ben precisi di sonate , suite etc.

Mi viene voglia di ascoltare un adagio e lo ascolto senza ascoltare il primo tempo della sonata k 332 di Mozart , ad esempio. Oppure qualche file ...o ancora le vecchie musicassette e perché no..il Vinile.

Ma alla fine...quanto c'entra l'incisione con la musica? La diamo per scontata ma in effetti nulla di più lontano dalla musica.

Sempre meno infatti, si ascoltano concerti e l'esecuzione dal vivo della musica stessa, perdendo fattori importantissimi quali; la gestualità, la presenza fisica, le espressioni etc etc dell'esecutore, per non parlare del clima psicologico della sala.

Nell'800 l'avvento della fotografia tolse alla pittura la facoltà di essere l'unico mezzo per immortalare immagini. Cosa ha tolto l'incisione alla musica e all'interprete?

Link to comment
Share on other sites

Spunto di riflessione molto intelligente... Voglio però evidenziare anche l'altro lato della medaglia, tanto per fare l'avvocato del Diavolo: quale sarebbe stata la perdita artistica senza la possibilità di incidere? Come avremmo trasmesso ai posteri i grandi capolavori diretti da Maestri del Calibro di Karajan o di  Celibidache?

Anche a livello storico e di storia dell'interpretazione, quanto può essere prezioso poter ascoltare le interpretazioni di Rachmaninoff, Paderewski o di Debussy che suonano le loro composizioni?

Secondo me più che focalizzare il discorso sull'invenzione delle tecniche di registrazione, la cosa andrebbe spostata sul "come gli esseri umani hanno reagito al prodotto" e come questo ha modificato la loro vita e le loro abitudini. La colpa non è secondo me da identificare nell'invenzione in sé ma nel come questa viene fruita dall'essere umano.  Come mi piace sempre ricordare, anche la legge della relatività è una formula che descrive l'energia intrinseca della materia, poi c'è chi ha pensato bene di usarla per fare le bombe atomiche. 

Link to comment
Share on other sites

Ci sono alcune incisioni di pianisti dell'800 su rulli di cera, se non erro EDISON, ma Rattalino parlava anche dei rulli Peugeot. In rete non si trova gran che. Si trovano solo i rulli edison da inserire nel fonografo ma...

Hai per caso un file di una delle prime incisioni per pianoforte?

So ad esempio che le prime registrazioni dei cantanti d'opera furono già sperimentate con risultati non apprezzabili intorno alla seconda metà dell'800.

 

Allego un file trovato. La prima registrazione della voce umana

 

http://download.repubblica.it/mp3/1860v2.mp3

Link to comment
Share on other sites

Ho 13 dischi di incisioni da rulli Duo-Art. Dischi che facemmo con il Direttore del Museo degli strumenti musicali di Roma. Con il disco dei preludi di Chopin suonati da Ferruccio Busoni vincemmo anche il grand prix du disque. SI trattava di registrare dal vivo composizioni su rullo pneumatico applicato ad uno Steinway di sua proprietà. Vedere muoversi i tasti dal "fantasma" dei pianisti del passato era emozionante. Riproduzione di 16 livelli di espressione e tanto di pedalazione. E' stata una esperienza indimenticabile. Poiché incedevamo qualche volta anche di notte, le performance erano ancora più spettrali. Avere lì Prokofiev o Racmaninoff in persona che suonavano per noi era incredibile. Alcuni rulli erano molto datati e anche lo stile di esecuzione molto diverse dallo stile moderno. Ci sono pochi collezionisti al mondo di rulli di questo sistema che fu sicuramente il primo che riproduceva fedelmente le vere "nuances" dei pianisti esecutori. Tali rulli venivano controllati ed editati e successivamente firmati dai grandi pianisti stessi. Si trova ancora qualche cosa nei negozi. L'etichetta è la Fonè di Livorno. Furono anche usati dei microfoni d'epoca anni '50 omni per la ripresa del suono.

Link to comment
Share on other sites

Paolo....sei un grande e basta!!!

Ma sul serio? Queste sono cose incredibili...

Ma tu hai qualcosa di questo ORO puro? Incredibile..

Deve essere stata sul serio l'apertura della porta sacra...che ne so....il sacro graal...

 

Basta basta...non ho più parole..

Grandissimo.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...