Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte
Uccio

meccanica pianoforte verticale mista legno e plastica

Recommended Posts

Gentili utenti del forum desidero un consiglio da qualcuno. Circa 47 anni fa mio padre ha comprato un pianoforte Wilh.Steinberg il cui numero è 71765; il problema consiste che la meccanica del piano è mista, eppure il piano è costato 1.200.000 lire una somma non indifferente 47 anni fa. Per mista intendo formata da parti in legno e altre parti in plastica. Ho trovato un sito in rete dove ci sono tutti i ricambi; cosa mi consigliate di sostituire le parti in plastica o lasciare perdere allego alcune foto.

Sicuro di un vostro riscontro ringrazio tutti anticipatamente

Buona serata a tutti

arch.G.Lombardo

post-11825-0-65938700-1477937315_thumb.jpg

post-11825-0-17262800-1477937345_thumb.jpg

post-11825-0-32866400-1477937375_thumb.jpg

post-11825-0-79059200-1477937402_thumb.jpg

post-11825-0-15184100-1477937429_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non credo che sia il caso di sostituire le parti in plastica. Soprattutto trattandosi degli smorzatoi, è intervento difficile e difficile da trovarli identici. Questo potrebbe valere anche per i montanti di scappamento e per le forcole dei cavalletti. Lo strumento è nato così. Puoi consultare in zona un tecnico esperto che potrebbe prendere in considerazione il lavoro. Tuttavia è da vedere si le parti suddette stiano creando problemi al funzionamento. Non tanto gli smorzatoi, ma le forcole e i montanti potrebbero essere pigri o bloccati. La loro sostituzione deve essere eseguita con pezzi identici in legno, scegliendo il giusto diametro dei perni e usando lo speciale estrattore e gli alesatori cilindrici.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Uccio, mi sembra che la risposta di Paolo abbia già esaurito le possibili argomentazioni. Non è così insolito trovare meccaniche costruite con diversi materiali. Kawai ancora oggi costruisce meccaniche in legno e plastica o carbonio, ad esempio i montanti di scappamento del mio pianoforte sono in carbonio. È meglio il legno? Probabilmente si, se non altro per una questione di vita del materiale in funzione di assorbimento e cedimento dell'umidità, cosa che non avviene con il carbonio e la plastica. La sostituzione con parti in legno come ha già detto Paolo non è cosa da bricolage casalingo. Sinceramente se una volta regolata la meccanica e misurati gli attrici che dovranno ricadere entro una certa tolleranza, la tastiera del pianoforte fila liscia, non vedo perché sostituirli con quelli in legno. Sono dell'idea che si debba andare a mettere mano ad una cosa quando questa genera delle insoddisfazioni. Se la tua macchina non ti desse problemi e non mandasse l'acqua in ebollizione andresti a cambiare la pompa dell'acqua con una più grande? Non ne vedo il motivo!

Se poi la tua meccanica ti crea disagio allora è il caso di investigare ma anche in questo caso è probabile che i responsabili delle tue insoddisfazioni non siano le parti in plastica ma una errata regolazione oppure un coefficiente d'attrito troppo elevato che dev'essere corretto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Simone  non credo di avere problemi con la meccanica del piano, necessita solo di un a buona accordatura

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...