Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte
GioeleSt

Restauro baionetta

Recommended Posts

Buonasera, sono nuovo del forum e spero di fare tutto nel modo giusto! Se così non fosse perdonatemi, imparerò al più presto...😅 Sono un giovane amante del pianoforte e sono venuto in possesso di un pianoforte verticale di inizi 1900 marca brockner (della quale sono riuscito a trovare ben poche informazioni in giro per il web), il pianoforte in questione monta un'antiquata meccanica detta a quanto pare "a baionetta", presenta infatti gli smorzatori solo nei registri più bassi e medi, lasciando scoperte le ultime due o tre ottave (ah, è un pianoforte a corde non incrociate che ha tra l'altro soli 85 tasti). Il pianoforte in questione deve aver preso molta umidità (il vecchio proprietario infatti mi ha detto di averlo tenuto in cantina per molto tempo) e per questo motivo il feltro degli smorzatori delle ultime cinque o sei note coperte dal sistema si è indurito moltissimo poggiando così sulle corde senza smorzare in alcun modo il suono... Ora, non volendo spendere troppo per questo piano rivolgendomi ad un tecnico (consapevole della sua antiquatezza, dell' inefficienza del sistema di smorzamento e del bisogno della meccanica di più di qualche lavoro) mi chiedevo, è possibile (essendo io un appassionato di bricolage con una buona manualità) fare qualcosa per il suddetto per portarlo almeno ad essere suonabile? Ho già provveduto a smontare la meccanica(che ora si trova a banco), i tasti ed a pulire per bene tutto (anche il mobile ha bisogno di un restauro ma quello è un problema minore) voi che ne sapete molto più di me, cosa mi consigliate di fare? Posso provare a sostituire i feltri, ma non ho trovato ricambi su internet, senza contare che ci sarebbe bisogno di una messa a punto e di una regolazione generale di scappamento eccetera... Grazie in anticipo dell'aiuto😊

Share this post


Link to post
Share on other sites

La meccanica a baionetta è molto complessa. Non è facile sostituire i feltri degli smorzatoi che, peraltro si fa fatica a trovare. Bisogna vedere il tipo e soprattutto controllare tutti i perni, martelli, corde, tavola ecc. Non è un lavoro da "fai da te". Ci vuole un tecnico brava e devi accontentarti del risultato, nel senso che non smorzerà mai perfettamente. La mancanza degli smorzatoi nella parte acuta è presente in ogni pianoforte. Ora bisogna vedere se la meccanica "coperta" degli smorzatoi è completa, altrimenti vanno ricostruiti, ma non credo. Nel complesso , per questo tipo di strumenti bisogna vedere se vale la pena affrontare il costo del restauro, data l'esiguo valore aggiunto che guadagnano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie delle delucidazioni, la tavola armonica è in buono stato, così come il telaio in ghisa (a quanto pare il pianoforte è stato già restaurato una ventina di anni fa) e le corde che sono state sostituite due o tre anni fa, i martelletti sono chiaramente segnati (3-4 mm) dalla percussione sulle corde, la meccanica coperta degli smorzatori è completa, il problema si pone sugli ultimi cinque tasti smorzati, dove gli smorzatori anche in posizione di riposo premono sulle corde pur non smorzando (perché questi ultimi si sono induriti) l'unico problema è la regolazione, infatti non sono riuscito a trovare nella mia zona un tecnico che si occupi di lavori su pianoforti a baionetta... È davvero così complicato apportare le dovute regolazioni?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se non sai regolare e hai smontato la meccanica, potresti trovarti in difficoltà...o la hai smontato soltanto la parte superiore della meccanica di trasmissione che è fermata sopra la tastiera? Se così non è difficile rimontarla, comunque non ti aspettare di poter avere uno strumento che smorza perfettamente. Però potrebbe essere migliorato sicuramente e, se il suono è eccellente, potrebbe offrire una timbrica buona...ma sempre d'epoca.

Il restauro del pianoforte comporta molte competenze ed in particolare questo tipo è abbastanza più complicato. Non puoi affidarti al "fai da te" se non hai l'esperienza e la conoscenza su questo tipo di strumento. Anche alcuni tecnici non accettano di lavorarci sopra. Quindi mi permetto di consigliarti di attendere il giusto tempo, quando potrai decidere se voler affidare ad un tecnico la valutazione dei lavori da eseguire. Può darsi anche che non valga la pena, come potrebbe, come suddetto, che sia un pianoforte con una bellissima timbrica che vale la pena salvare. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie ancora per la celerità e l'accuratezza delle risposte, comunque no, non ho completamente smontato la meccanica né ho intenzione di farlo non avendo la minima presunzione di riuscire a comprendere in ogni aspetto la complessità di questa materia, ho estratto la meccanica dal mobile e direi che l'operazione è stata molto semplice, ho provveduto a pulire la meccanica esternamente (dato che era molto impolverata) per rendermi conto dello stato effettivo di martelletti eccetera, probabilmente a questo punto cercherò un tecnico disposto a mettere le mani sullo strumento dato il bel suono che produce😉 abbanderó l'idea del "fai da te" non voglio rovinare lo strumento... grazie ancora per le informazioni!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve, sono anche io nuovo del forum e anche io ho appena preso, quasi per regalo, un pianoforte con meccanica a baionetta del 1904.

Ho trovato informazioni sul sito: https://www.jvanmedevoort.nl/vMedevoort.htm

E' un accordatore olandese che si e' costruito un data base con tantissime marche di pianoforti ed i numeri di serie, se gli mandi il nome del piano con il numero di serie e 8 € ti invia una sorta di certificato con l'anno di costruzione ed altri dati sulla casa costruttrice.

Spero di esserti utile e buon restauro.

 

Pier Luigi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Pier Luigi, ho provato a cercare la marca (brockner, dato che non lo avevo ricordato in precedenza) per mera curiosità ma nulla, a quanto pare non ci sono informazioni di alcun tipo, in giro per il web ho visto solo un altro pianoforte marcato brockner ed il proprietario non mi ha saputo aiutare.

Mi sembra molto improbabile, ma voi avete mai sentito questa marca?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...