Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte

Noise Gate


Fox
 Share

Recommended Posts

Consultando il web mi sembra che ci sia confusione in merito, per esempio ho letto che un noise (noise=rumore Gate=cancello) serve ad eliminare il noise, ovvero in audio si intende il fruscio che sta di solito nelle frequenza altissime e che un gate muta un segnale sotto una certa soglia.

 

Poi dicono anche che il funzionamento standard di un noise gate prevede l'abbattimento totale del suono sotto una certa soglia, e il passaggio totale dello stesso sopra la soglia.... non capisco proprio questa cosa.... c'è anche chi lo paragona a un compressore e qualcuno che dice che si utilizza solo sulla chitarra, soprattutto se la pedalina (o pedaliera) genera rumore... c'è poi chi lo mette sui tom per eliminare l'effetto di decadimento... sono un pochino confuso :)

Link to comment
Share on other sites

Ci sono diversi tipi di rumore. Di norma il noise di cui parliamo è quello "bianco" che ha effetto su tutte le frequenze. Il fatto che tu lo senta solo agli acuti è una questione di ascolti. In stanza trattata e con un buon impianto dotato di sub woofer ti accorgeresti che questo genere di rumore interessa in realtà tutte le frequenze dello spettro udibile e oltre.

Ci sono diversi modi per eliminare questo tipo di rumore ma l'utilizzo di queste soluzioni dipende dal contesto. Bisogna capire se è necessario eliminare il rumore a runtime oppure se è possibile farlo in post produzione. Di norma tutto quello che viene fatto in post produzione è di qualità superiore rispetto al live perché in post produzione non dobbiamo tener conto delle latenze di processamento del segnale e possiamo permetterci di prendere tutto il tempo di elaborazione di cui abbiamo bisogno; nel caso dell'eliminazione del noise possiamo propendere per un filtraggio di tipo spettrale che richiede tanto tempo per processare il segnale ma che promette risultati incredibili (in questo caso si parla addirittura di "restauro del segnale audio" essendo un'operazione molto performante). Quando ci troviamo nel live il processamento del segnale deve avvenire in tempo reale e dunque dovremo accontentarci di alcuni sistemi meno efficienti come ad esempio il noise gate (che nulla ha a che fare con un compressore... Non so dove hai letto questa stupidaggine. Se proprio vogliamo trovare due analogie tra outboard analogici e/o digitali possiamo dire che un compressore spinto a ratio molto elevate comincia a comportarsi come un limiter, al limite, scusa il gioco di parole :D ).

Comunque il noise gate cancella tutto il segnale quando questo scende al di sotto di una certa soglia. Come funziona ? Un rumore è di norma ad un volume inferiore rispetto a quello dello strumento che occupa la traccia quindi si cerca di portarsi leggermente sopra al livello del noise così da cancellarlo quando il livello scende sotto alla soglia prescelta. Attenzione !! Con il noise gate, il rumore continua ad esistere quando il segnale è sopra la soglia. Per fare un esempio se stiamo registrando una chitarra e tariamo la soglia a -20 dBFs verrà cancellato tutto il segnale sotto i 20 dBFs mentre passerà indisturbato il segnale al di sopra, in particolare si ascolterà la chitarra e il noise nelle parti in cui suona la chitarra e verrà cancellato il segnale, restituendo il silenzio, quando la chitarra non suona. Il fatto che il noise continui ad esistere quando suona la chitarra è dato dal fatto che non è possibile scindere il rumore dal segnale ed il noise gate taglia o lascia passare il segnale a seconda della soglia minima impostata. Certamente per fenomeni di mascheramento è molto difficile ascoltare rumore quando il livello del segnale che ci interessa è molto più alto. Cosa diversa è ascoltare da solo il rumore quando la chitarra non suona e per questo il noise gate taglia. In che modo taglia ? È possibile scegliere in ginocchio con il quale il filtro comincia ad operare e smette di operare, il tempo di attacco ed il tempo di rilascio. Questi parametri ci permettono di ammorbidire il taglio del noise per rendere l'effetto all'orecchio il meno brusco possibile. Immagina un rumore che sparisce lentamente rispetto ad uno che sparisce all'improvviso come se avessi spento l'interruttore delle casse.  

 

Come ben dici il noise gate viene utilizzato soprattutto sulle chitarre elettriche, specie se collegate ad un distorsore, alla batteria ma anche a tanti altri strumenti... In generale dove si rende necessario il suo utilizzo. 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Ci sono diversi tipi di rumore. Di norma il noise di cui parliamo è quello "bianco" che ha effetto su tutte le frequenze. Il fatto che tu lo senta solo agli acuti è una questione di ascolti. In stanza trattata e con un buon impianto dotato di sub woofer ti accorgeresti che questo genere di rumore interessa in realtà tutte le frequenze dello spettro udibile e oltre.

Ci sono diversi modi per eliminare questo tipo di rumore ma l'utilizzo di queste soluzioni dipende dal contesto. Bisogna capire se è necessario eliminare il rumore a runtime oppure se è possibile farlo in post produzione. Di norma tutto quello che viene fatto in post produzione è di qualità superiore rispetto al live perché in post produzione non dobbiamo tener conto delle latenze di processamento del segnale e possiamo permetterci di prendere tutto il tempo di elaborazione di cui abbiamo bisogno; nel caso dell'eliminazione del noise possiamo propendere per un filtraggio di tipo spettrale che richiede tanto tempo per processare il segnale ma che promette risultati incredibili (in questo caso si parla addirittura di "restauro del segnale audio" essendo un'operazione molto performante). Quando ci troviamo nel live il processamento del segnale deve avvenire in tempo reale e dunque dovremo accontentarci di alcuni sistemi meno efficienti come ad esempio il noise gate (che nulla ha a che fare con un compressore... Non so dove hai letto questa stupidaggine. Se proprio vogliamo trovare due analogie tra outboard analogici e/o digitali possiamo dire che un compressore spinto a ratio molto elevate comincia a comportarsi come un limiter, al limite, scusa il gioco di parole :D ).

Comunque il noise gate cancella tutto il segnale quando questo scende al di sotto di una certa soglia. Come funziona ? Un rumore è di norma ad un volume inferiore rispetto a quello dello strumento che occupa la traccia quindi si cerca di portarsi leggermente sopra al livello del noise così da cancellarlo quando il livello scende sotto alla soglia prescelta. Attenzione !! Con il noise gate, il rumore continua ad esistere quando il segnale è sopra la soglia. Per fare un esempio se stiamo registrando una chitarra e tariamo la soglia a -20 dBFs verrà cancellato tutto il segnale sotto i 20 dBFs mentre passerà indisturbato il segnale al di sopra, in particolare si ascolterà la chitarra e il noise nelle parti in cui suona la chitarra e verrà cancellato il segnale, restituendo il silenzio, quando la chitarra non suona. Il fatto che il noise continui ad esistere quando suona la chitarra è dato dal fatto che non è possibile scindere il rumore dal segnale ed il noise gate taglia o lascia passare il segnale a seconda della soglia minima impostata. Certamente per fenomeni di mascheramento è molto difficile ascoltare rumore quando il livello del segnale che ci interessa è molto più alto. Cosa diversa è ascoltare da solo il rumore quando la chitarra non suona e per questo il noise gate taglia. In che modo taglia ? È possibile scegliere in ginocchio con il quale il filtro comincia ad operare e smette di operare, il tempo di attacco ed il tempo di rilascio. Questi parametri ci permettono di ammorbidire il taglio del noise per rendere l'effetto all'orecchio il meno brusco possibile. Immagina un rumore che sparisce lentamente rispetto ad uno che sparisce all'improvviso come se avessi spento l'interruttore delle casse.  

 

Come ben dici il noise gate viene utilizzato soprattutto sulle chitarre elettriche, specie se collegate ad un distorsore, alla batteria ma anche a tanti altri strumenti... In generale dove si rende necessario il suo utilizzo. 

grazie mille è tutto molto comprensibile e chiaro!! ora farò delle prove su logic x :)

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...