Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte

geppino12575

Membro
  • Content Count

    280
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    37

geppino12575 last won the day on Agosto 30 2017

geppino12575 had the most liked content!

Community Reputation

168 Eccellente

2 Followers

About geppino12575

  • Rank
    Membro Avanzato

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Città di residenza
    Nola
  1. geppino12575

    Ottorino Respighi - I pini presso una catacomba

    Conosco quelle due versioni, quella diretta da Toscanini non mi piace, l'altra l'ho usata come reference nel mio mockup, in pratica l'ho caricata su Cubase e ho cercato di rendere la mia versione più simile possibile a quella, lavorando soprattutto di EQ e di riverbero. Le librerie usate sono più wet delle registrazioni con orchestre reali, per cui ho tagliato un po' i release samples dei campioni delle librerie e ho accorciato gli attacchi in modo che risultassero immediati.
  2. geppino12575

    Nomenclatura accordi jazz

    Quando lo slash è obliquo indica un accordo con un basso diverso, quando lo slash è orizzontale indica un accordo sopra a un altro accordo, come nell'esempio da te riportato. nel tuo esempio, oltre allo slash orizzontale ci sono anche gli slash obliqui, è una scrittura molto dettagliata, probabilmente per ottenere un effetto sonoro ben preciso.
  3. geppino12575

    Ottorino Respighi - I pini presso una catacomba

    A distanza di 3 anni, con innumerevoli acquisizioni in termini di librerie e programmazione (spero...) ci ho riprovato: stesso brano, stesso metodo di realizzazione, ho risuonato tutto. Librerie usate: tutte quelle di Berlin, tranne il pedale dell'organo, che è della Spitfire. Ps.: non ho i corni con sordina, per cui ho usato quelli normali. Rispetto alla versione di 3 anni fa, le richieste in termini di ram sono enormemente maggiori, almeno 4 volte tanto (Cubase 7.5, 64 bit, 32 Gb di ram, SSD). Pini Berlin Master 1.mp3
  4. geppino12575

    Modulazione toni lontani

    Esattamente.
  5. geppino12575

    Modulazione toni lontani

    Ho capito, ti sei espresso chiaramente, però considera una cosa: il sib della melodia sopra l'accordo di la - è una nona bemolle con chiara funzione di nota di volta, se tu abbassi il brano di mezzo tono senza abbassare anche la modulazione, avrai non più la che va a sib e riscende a la, ma lab che sale a sib e scende a la naturale (!!) perchè nel frattempo hai modulato a fa maggiore, la sensazione e le funzioni che ognuna di quelle note assume saranno completamente diverse, a quel punto dimènticati dell'originale e cerca una soluzione musicalmente convincente, ad esempio io aggiungerei una coda altrimenti questa modulazione così forte solo per gli ultimi tre accordi sembra un po' messa lì. Cmq anche considerando la melodia ferma sul lab, sia il sol 7 che il si dim ci stanno bene e tutto sommato creano una sonorità molto simile.
  6. geppino12575

    Modulazione toni lontani

    Col do 6 potresti provare a fare il moto contrario cromatico, le note dell'accordo salgono di semitono e il basso scende di semitono, ottieni un terzo rivolto di la m 7 che però, almeno in teoria, dovrebbe risolvere a sol maggiore, non a fa maggiore, a meno di non inserire qualche altro accordo in mezzo. A me il moto contrario cromatico è sempre piaciuto, però effettivamente suona un po' beethoveniano.
  7. geppino12575

    Modulazione toni lontani

    Il collegamento lab min che va a do7 è un po' forzato secondo me in un contesto di musica leggera, gli accordi non hanno nessuna nota in comune, nè i bassi fondamentali procedono diatonicamente. A mio giudizio un accordo di collegamento ci vuole. Anche il si diminuito potrebbe essere un 'idea (rivolto di fa diminuito che avevi proposto tu).
  8. geppino12575

    Modulazione toni lontani

    Premesso che non ci sono formule magiche in proposito e che tutto può essere di buono o cattivo effetto, dipende dal contesto, dalla strumentazione, dal sound complessivo, dall'arrangiamento, ecc...direi che un buon modo, almeno in teoria, di collegare il lab min con il do 7, che non hanno neanche una nota in comune, potrebbe essere quello di inserire tra i due accordi un sol 7, che ha un comune con lab min la nota si (ovviamente in lab quella nota è do b, quindi bisogna enarmonizzare) e si collega bene al do successivo, essendo inoltre una dominante secondaria in tonalità di fa, che mi pare sia la tonalità finale a cui si vuole arrivare. A livello teorico può funzionare e comporta di dover inserire un solo accordo, è chiaro che se il brano è sempre nella stessa tonalità e solo nei tre accordi finali modula, si percepirà comunque qualcosa di inusuale e non so se ciò risulterà gradito però, almeno a livello teorico, abbiamo una pezza d'appoggio.
  9. geppino12575

    La fontana di Valle Giulia all'alba

    La situazione che hai descritto è esattamente quello che faccio, un'istanza per ogni semiarco, che in pratica si traduce in un'istanza di Altiverb per ogni sezione orchestrale, con poche eccezioni tipo arpa o pianoforte, con predelay crescente all'aumentare della distanza rispetto alla posizione del direttore. Come riverbero sul master uso 2C Breeze che non è a convoluzione. Una cosa volevo chiedere: sul riverbero a convoluzione che utilizzo per creare le prime riflessioni, le code (tails) le devo escludere o ce le lascio? Cmq Altiverb è un po' particolare perchè colora molto il suono, ma al tempo stesso riesce ottimamente a far in modo che le librerie sembrino ben amalgamate. Un'altra domanda: nel mastering gli effetti vanno tutti in insert o posso mandare il reverbero come mandata, cioè come un bus?
  10. geppino12575

    La fontana di Valle Giulia all'alba

    Ringrazio Simone per le considerazioni sempre molto utili; sul widening ho notato questo: è Altiverb che schiaccia i suoni verso il centro, ho provato ad agire sul pan ma risultano sempre più centrati rispetto ai campioni originari. Mentre per i legni sono soddisfatto di dove sono posizionati, per gli archi e soprattutto per i corni non sono pienamente soddisfatto. A questo punto dovrei usare un'istanza di altiverb per ogni strumento in modo da poter posizionare ogni strumento nel panorama stereofonico, sperando di avere ram a sufficienza (ho aumentato a 32 Gb, questo brano, con una strumentazione relativamente più piccola rispetto a una grande orchestra, prende circa 10 Gb di ram). Ho usato 4 istanze di Altiverb, una per ogni sezione e 2C Breeze come riverbero sul master (15% wet, forse è qui che mi sono mantenuto troppo, magari provo col 20 e 25%). Per lo stereo image ho usato quello di Ozone, che permette di agire sulle singole bande di frequenze, ma sono stato abbastanza parco per evitare problemi di fase. Proverò a fare un'altra versione correggendo questi dettagli.
  11. geppino12575

    La fontana di Valle Giulia all'alba

    Grazie dei complimenti, io penso che se avessi potuto usare gli archi con sordina il risultato sarebbe potuto essere ancora più realistico, ma Cinesamples li sta sviluppando ancora, magari avrei potuto usare LASS. Una cosa che mi ha creato non pochi pensieri è il vibrato dei legni, dell'oboe in particolare: nessuna libreria che io conosca ha un vibrato così immediato e gestibile come si sente nelle varie registrazioni con strumenti reali, forse solo SampleModeling, che io non possiedo, ci si avvicina. Per le percussioni, in questo brano non ce ne sono molte, solo un triangolo e un rullo di piatti.
  12. geppino12575

    La fontana di Valle Giulia all'alba

    Ecco il file, ci sono riuscito, dovevo cambiare delle impostazioni nella cartella windows/temp. Scusate per l'inconvenite, è che ho dovuto formattare di recente il pc e quindi non tutto è settato come prima. La fontana di Valle Giulia all'alba Master 2.mp3
  13. geppino12575

    La fontana di Valle Giulia all'alba

    Ho inviato il brano tramite email a Simone, magari provvederà lui a caricarlo sul sito; è strano, non mi era mai capitato un errore simile, ho provato più volte ma non riesco....
  14. geppino12575

    La fontana di Valle Giulia all'alba

    Scusatemi, mi sono accorto che non ha caricato il file, ho provato anche con l'altro uploader e dice "caricamento non eseguito errore500"......
  15. Vi propongo questo mockup di uno dei celebri poemi sinfonici di Ottorino Respighi, uno dei miei autori preferiti. Ho seguito lo stesso procedimento dell'altro brano dello stesso autore che postai qui tempo fa, "I pini presso una catacomba", cioè score alla mano ho suonato tutte le parti cercando di essere quanto più possibile fedele alla partitura. Alcune precisazioni sulla strumentazione: ho utilizzato una libreria di archi che non ha i campioni con sordina, mentre per i corni ho utilizzato volutamente il campione senza sordina perchè quello con sordina non mi piaceva affatto. Librerie utilizzate: Cinestrings (il cello solo è una mia combinazione di Spitfire solo strings e LASS), Berlin woodwinds, Cinebrass, Spitfire percussion, Cineperc, VSL harp. Altiverb 7 (sala Film Orchester) e vari plugin per il mastering. Il mio obiettivo è sempre il realismo, non mi importa della cosiddetta "epicità" o della loudness war o cose simili, il brano ha un volume complessivo basso rispetto agli standard perchè ha una dinamica che sta quasi sempre nel p o addirittura nel pp, l'ho scelto apposta. Come al solito sono bene accetti consigli e pareri sia tecnici che di gusto, grazie.
×