Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte
Sign in to follow this  
Mascia

Richiesta opinione

Recommended Posts

Salve a tutti,

sto per comprare il primo pianoforte per mia figlia. E' degli anni 40, il mobile e' molto bello, sempre tenuto in ottime condizioni in una scuola di musica. Il fatto mi rincuora perche' mi convince che sia stato trattato con cura nell' arco degli anni e costantemente accordato. Ora, tutto cio' significa anche che e' stato tanto suonato....

E' a tal proposito che vi allego le foto della meccanica perche' possiate darmi un' opinione: a me i martelletti sembrano usurati e vorrei sapere se e' necessario un' intervento di rasatura o altro (che non voglio sostenere ora) o se il pianoforte puo' suonare senza interventi ancora qualche anno. Mia figlia frequenta una scuola media ad indirizzo musicale e per un po' di anni suonera' tutti i giorni. Certamente non e' l' impegno di un conservatorio, ma non vorrei spendere i miei soldi per un piano che non dura almeno qualche anno senza interventi. Mi dicono che il suono e' molto dolce: e' possibile con questi martelletti? A breve lo proveremo, ma siamo inesperte. Grazie a chi ci dara' indicazioni.

5559754_1518253968.jpg

5559754_1518253973.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

I martelli sono stati già rasati e malamente ( specie negli acuti mai così arrotondati) inoltre disallineati e già molto segnati. Il suono dovrebbe essere "legnoso" e con poca escursione tra il forte e il piano, cioè poco espressivo. Anche le altre parti, credo, saranno usurate e bisogna vedere di persona che situazione c'é( sicuramente anche le corde devono essere sostituite). Ammesso che il pianoforte abbia una buona sonorità, si interviene con un restauro serio, affidato ad un tecnico specializzato e soprattutto disinteressato. Ricordarsi di non gettare mai via le parti sostituite. Nel caso della martelliera, questa non deve essere rimossa e deve essere sostituto lo stiletto con tutta la noce e forcola, così da far rimanere integra e incollata la vecchia. E' IMPORTANTE!!!!!!. Quindi dipende dal prezzo di vendita e dalla valutazione della qualità dello strumento.

P.S. Bisogna anche verificare se ci siano spaccature nella struttura e se lo strumento tiene l'accordatura

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie mille..... il prezzo e' 800 euro. A questo punto per la sua formazione musicale, essendo all' inizio, forse e' meglio che continui ad usare la tastiera a tasti pesati che ha gia', che forse a questo punto e' piu' espressiva di un pianoforte messo male.... Fino a che non trovo uno strumento decente. Su che marca mi suggerireste di stare per una ragazzina di 11 anni che e' all' inizio degli studi, che conduce brillantemente con una bella mano morbida e che ha davanti anni di studi? La mamma suonava la chitarra e di pianoforte ne sa poco....😉 Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

In alternativa avrei quasi deciso di acquistare questo zimmerman di piu' di 50anni. Unico proprietario e sempre tenuto bene da un' insegnante di musica. Anche qui i feltri sono usurati, ma mi pare siano messi meno male dell' altro (ma vi chiedo un parere) e il piano costa la meta' (meno di 400 euro), per cui se anche fra un paio d' anni dovessi metterci le mani comunque il prezzo d' acquisto e' piu' contenuto. Chiedo consiglio. Grazie infinite in anticipo.

IMG-20190105-WA0012.jpg

IMG-20190105-WA0011.jpg

IMG-20190105-WA0010.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pianoforti così datati possono nascondere dei problemi strutturali che un privato difficilmente riesce a vedere. Un tecnico di fiducia deve assistere l'acquisto. A volte anche un importante restauro non crea valore aggiunto allo strumento e a volte non riesce a renderlo efficiente per studiare bene. Tutto da valutare, ma da vicino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie infinite. 

E complimenti per il sito. Per una neofita come me il vostro sito ha la capacita' di accompagnarmi alla scoperta di un mondo articolato che mi affascina da sempre. Ho suonato diversi anni in un' orchestra a plettro a livello amatoriale, senza formazione in conservatorio. Da allora e' passato tanto tempo e mi sorprende vedere come il vostro approccio sia in grado di risvegliare in persone tanto diverse per formazione, estrazione, esperienze e cultura il medesimo amore per la musica.

Complimenti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...