Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte
Sign in to follow this  
Xenakis

Andrea Di Paolo - L'AZUR for Soprano and Piano (Radio France) - 2008

Recommended Posts

L'avevo già segnalato in qualche altro topic, ma meglio uno spazio dedicato

Andrea Di Paolo - L'AZUR for Soprano and Piano (Radio France) - 2008

 

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nell'insieme mi è piaciuto, un po' meno gli ultimi due minuti con armonie un po' evocative che non mi fanno impazzire. L'inizio sussurrato con i FF improvvisi l'ho trovato invece molto efficace.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io invece apprezzo maggiormente gli ultimi 2' :D ... la cosa che conta seocndo me che risultano naturali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche se questo compositore forse troppo di alcuni stilemi dello scorso secolo...lo trovo un buon brano e devo dire che mi piace molto.

 

Nell'insieme mi è piaciuto, un po' meno gli ultimi due minuti con armonie un po' evocative che non mi fanno impazzire.

 

La composizione è a pannelli, ognuno è mirato a valorizzare il contenuto del testo, che va detto....c'è e Di Paolo lo rispetta (strofa per strofa). Fra l'altro è un testo che conosco molto bene in quanto anche io mi ci sono misurato in un mio Lied ... dedicato a Stéphane Mallarme.

Solo conoscendo approfonditamente il testo e la poetica di Stéphane Mallarme si riesce ad intravedere maggiormente le intenzioni di Di Paolo e in particolare nei 2' finali che approvo e, concordando con Xenakis, mi piacciono moltissimo...non ritengo che evocare in se sia un problema? E in effetti fra clusteroni anni '60, effetti alla Berio...ai voglia ad evocare...

 

... trovo interessante e ben dosato anche il buon utilizzo della microfonazione che si può apprezzare maggiormente in alcuni precisi momenti del brano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

No, certo che non lo è, figuriamoci! é una questione di gusto personale, crea un certo tipo di atmosfera che ( almeno in questa situazione) si allontana da ciò che mi piace. Evocativo non era per dire che cita, è forse un termine poco adatto, diciamo trasognante ( ma sì, poi sto parlando solo del mio gusto ora)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×