Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte

zxxz

Membro
  • Content count

    19
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

7 Neutrale

1 Follower

About zxxz

  • Rank
    Membro
  • Compleanno 02/03/1978

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Città di residenza
    Belgio
  1. Ciao Frank e Crazypiano, grazie per i vostri messaggi. Oggi ho visto la mia insegnante per discutere il programma e con mia (piacevole) sorpresa penso che questa volta ci siamo capiti :-) Nei prossimi giorni aggiornerò' il mio sito con le ultime news, e magari le posto anche qui (casomai potesse essere utile a qualcun altro)... Una cosa e' certa, con 25 minuti a settimana di lezione oggettivamente non si può' fare quello che vorrei fare io...quindi nei prossimi mesi ci organizzeremo per fare delle lezioni extra individuali al di fuori dell'accademia di musica...
  2. Ciao Lestofante, grazie per il tuo messaggio. L'intento e' di avere una linea guida per poter acquisire le competenze necessarie per raggiungere il livello di primo anno ( o secondo). Comunque ho migliorato quel programma con questo: http://zxxz.servisoft.be/anno_i.html E ho indicato i libri per il secondo anno: http://zxxz.servisoft.be/anno_ii.html Li riporto qui magari potrebbero essere da aiuto a qualcuno imbranato come me :-)
  3. Ciao a tutti, Ho parlato a lungo con la mia insegnante spiegandole la mia necessita' di avere un programma da seguire e finalmente ha acconsentito a crearne uno. Prendendo spunto dal programma ministeriale riportato da Frank, ho provato a farne uno da proporre alla mia insegnante domani. L'idea e' di coprire le competenze per Conferma Anno I e Passaggio Anno II. Il programma che allego qui secondo voi copre le competenze fino al Passaggio Anno II? C'e' troppo o troppo poco? Entro stasera dovrei riuscire anche a completare il programma per coprire le competenze Conferma Anno II...ma intanto vi sarei grato se poteste darmi la vostra opinione su questa prima versione...
  4. Grazie mille a tutti per i commenti! 3 settimane circa...ma purtroppo con molta poca costanza :-( ...eh si... :-) ci sto lavorando :-) pianoexpert...ancora una volta resto basito dall'accuratezza dei tuoi commenti...come se mi conoscessi da tempo :-) per gli standard italiani sono relativamente alto (184) e ho le mani relativamente grandi e in effetti sto ancora esplorando la mia seduta...un tempo ero seduto troppo alto, e troppo vicino alla tastiera, mentre adesso sono decisamente piu' basso e piu' passa il tempo piu' mi rendo conto che mi sento piu' comodo allontanandomi dai tasti...per il discorso della spalla...e' una di quelle cose che anche la mia maestra mi fa notare...perche' irrigidisco le spalle ma poi mi basta dirlo che cerco di rilassarle...a volte uso alcuni esercizi del Duvernoy per cercare di spostare di piu' il peso sulla dita cercando di tenere gli avambracci e le spalle rilassati. Questo weekend cerco di ristudiare il brano facendo piu' attenzione alle pause che mi sono mangiato e magari posto un altro video :-)
  5. ABRSM: cosa ne pensate?

    Ciao pianoexpert, ho appena creato un topic nella sezione dedicata alle esecuzioni...ecco il link: http://www.pianoconcerto.it/forum/index.php?/topic/3351-zxxz-j-s-bach-little-preludes-and-fughettas-bwv-939/ :-)
  6. Ciao a tutti, ecco una mia esecuzione di BWV 939...con il mio Yamaha B3 Silent appena regolato. Questo piccolo preludio e' l'ultima cosa che ho studiato...ogni commento che mi aiuti a migliorarmi e' ben accetto! http://www.youtube.com/watch?v=YKHEozDs3mk Grazie in anticipo! zxxz
  7. ABRSM: cosa ne pensate?

    Ciao pianoexpert, oggi e' venuto il tecnico, ha lavorato sul mio pianoforte per 3 belle ore facendomelo provare 2-3 volte in quel lasso di tempo in modo da affinare la regolazione secondo il mio gusto... Devo dire che mi sembra quasi un altro pianoforte ! Ha iniziato con l'accordatura, spiegandomi che il suono stridulo era in buona parte dato dalla scordatura...questione di armonici che ne se andavano per i fatti loro e magari qualche effetto di simpatia, non lo so...comunque ho notato un netto miglioramento dopo la prima ora di lavoro... Poi gli ho chiesto di rendere il suono piu' caldo, piu' rotondo e gli ho spiegato (con le mie parole da profano) che pur conoscendo i miei limiti non riesco a suonare piano mentre su altri pianoforti ci riesco meglio...beh...dopo un'altra ora di lavoro (penso principalmente sui martelli) mi sono sentito come se avessi una tastiera nuova, con una risposta molto piu' vicina alle mie intenzioni...mi sembrava di avere acquisito molto piu' controllo... Suonando le mie quattro cosine, mi sono divertito a fare dinamiche un po' a caso ma controllate...e quando volevo suonare piu' piano sentivo il suono piu' piano...e per farlo non avevo bisogno di suonare come sulle uova...anzi...mi sentivo ben piu' deciso del solito! Mi sono accorto che in alcuni passaggi sentivo un picco piu' acuto su alcune note relativamente basse...gliel'ho detto e lui sorridendo mi ha detto "si si, lo so...non ho ancora finito" sistemato anche questo ed ora sono contento come un bambino...anche se nonappena mi arrivera' la fattura saro' un bambino con circa 300 euro in meno...comunque un centinaio di euro in meno rispetto ai 388 eur che mi ha indicato il rivenditore. Il tecnico mi ha spiegato che il rivenditore tipicamente indica il prezzo massimo dell'intervento...ma poi e' il tecnico a definire il prezzo definitivo...quindi una buona sorpresa nel mio caso spero siano soldi spesi bene... Nel complesso questo tecnico mi ispira molta fiducia, ogni volta che mi ha chiesto di provare il pianoforte durante le sue ore di lavoro, ha sempre messo i pannelli al loro posto, lasciandomi da solo per togliermi dall'imbarazzo dell'esecuzione pubblica (cosa non necessaria per me ma che ho comunque apprezzato); poi mi ha chiesto tante volte in che direzione volessi andare con le regolazioni...mi ha chiesto cosa volessi cambiare del timbro...ma io sinceramente non sapevo cos'altro dirgli...penso che lui abbia ottenuto le sue risposte semplicemente guardando la mia espressione da bambino felice quando provavo a suonare dopo alcune modifiche...o interpretando le mie frasi ermetiche in cui cercavo di spiegarli cosa mi piacesse... Quando mi ha visto in imbarazzo di fronte ad alcune sue domande, mi ha rasserenato dicendo che "anche io sono un pianista, seppur debuttante, e quindi anche io ho una preferenza per un tipo di suono/pianoforte piuttosto che un altro"...e che con il tempo svilupperò' una certa sensibilità' e maturita' musicale tale da potergli dire esattamente cosa voglio che lui faccia...insomma... non mi ha trattato come uno che (oggettivamente) non ne sa granché' ma anzi mi ha spronato a sviluppare una mia preferenza personale verso cose come timbro, tocco, etc. Ho pensato di registrare il piccolo preludio di Bach, pero' pensavo, se non ti da noia, di registrare uno dei pezzi che hai già' sentito, in modo da confrontare non tanto le mie esecuzioni, quanto la qualità' del suono...hai per caso una preferenza? Grazie mille in anticipo! zxxz
  8. ABRSM: cosa ne pensate?

    Non so come ringraziarvi per questi commenti! Continuo a leggerli e rileggerli per interiorizzarli. Mi rendo conto che ci vorra' del tempo ma mi armo di coraggio e continuo a provarci Martedi ho suonato a lezione il piccolo preludio BWV 939 e la maestra era abbastanza contenta dato che l'ho suonato piu' o meno a velocità' e senza errori...ma io mi sentivo un po' come una scimmietta ammaestrata...troppo meccanico e freddo...le ho spiegato le mie sensazioni e mi ha detto che ho suonato quel pezzo alla noire mentre dovrei pensarlo alla blanche, e lei stessa ha notato il problema del fraseggio...ci abbiamo lavorato un po' su e continuerò' a farlo in queste due settimane senza lezione...poi mi ha chiesto di scegliere una invenzione...la 1 o la 8...mah...non so se aspettare e magari fare un'altra sonatina di Clementi (la 3 o la 4)...comunque le ho chiesto apertamente di lavorare un po' di piu' sull'espressione e il fraseggio in generale...e lei era propensa a farlo Il tecnico verra' lunedì, ho chiesto di fare harmonisation et accordage e mi hanno chiesto la modica cifra di 388 eur...di sicuro chiedero' di ammorbidire il timbro, per renderlo meno squillante e piu' morbido, poi volevo chiedere anche se e' possibile appesantire la tastiera...cosa ne pensate? Cos'altro mi consigliate di chiedere? Per il programma da seguire, ho pensato di usare quello italiano come guida ma facendo una selezione di pezzi/studi/esercizi dai libri indicati...per questo magari chiedero' aiuto anche a voi Ancora grazie e vi auguro una buona notte! zxxz
  9. ABRSM: cosa ne pensate?

    Ciao pianoexpert, grazie mille per il tuo messaggio! In poche frasi hai riassunto perfettamente un po' tutta la mia situazione La valse di Chopin e' stato un errore di valutazione dato che non e' (ancora) alla mia portata...faro' tesoro dei tuoi preziosi consigli e proverò' a metterli in pratica quando lo riprenderò'... Per quanto riguarda accordare e intonare il pianoforte, e' ormai da troppo tempo che rimando...stasera mando una mail per prenotare l'intervento del tecnico. Anche i punti seguenti mi sembrano piuttosto urgenti: Per quanto riguarda l'assenza di colori e di contrasti, tristemente me ne rendo conto anche da solo... eppure ci provo...pero' mi sembra di ottenere risultati diversi quando cambio pianoforte, per esempio quando suono a scuola, dove la tastiera mi sembra piu' pesante di quella mia e di conseguenza riesco a sentire le dinamiche come in effetti cerco di suonarle...mentre a casa per quanto ci provi mi sembra tutto piu' o meno piatto...e tipicamente troppo forte...spero che l'intervento del tecnico possa aiutare in questo senso...ma comunque mi rendo conto di avere la mani pesanti...la mia insegnante mi dice che una certa sensibilità' al tocco arriva con lo studio (e il tempo)... Per quanto riguarda il fraseggio...devo proprio lavorarci...se sento delle esecuzioni non mie mi rendo conto delle differenze, ma quando suono io il fraseggio c'e' in testa ma non arriva alle mani...insistero' con la mia insegnante su questo punto... Domani porto a lezione il piccolo preludio BWV 939 e sara' un'ottima occasione di studio per far sentire bene le riprese del tema...che al momento non si sentono come dovrebbero (infatti la mia esecuzione non mi piace per nulla)... Per caso ci sono pezzi, studi o esercizi che potrebbero aiutarmi a sviluppare una certa sensibilità' al tocco o il fraseggio? Oppure basta suonare come si deve quello che sto già' studiando? Comunque grazie mille per il tempo che mi state dedicando! zxxz
  10. ABRSM: cosa ne pensate?

    Con un pochino di imbarazzo...ecco qualche link al mio "canale youtube"...mi fa sempre sorridere quando dico "ho un canale youtube"...LOL... Qui c'e' piu' o meno tutto cio' che ho studiato in questo anno e mezzo... NOTA: ho provato a mettere link alle playlist ma viene visualizzato solo il primo video...quindi se volete vedere gli altri video di ogni collezione bisogna andare su youtube...oppure mi spiegate come fare? :-) J.S. Bach - Notebook for Anna Magdalena: M. Clementi - op. 36 no 1: F. Chopin - Valse La m posth.: R. Vinciguerra - I preludi colorati: Attendo i vostri commenti
  11. ABRSM: cosa ne pensate?

    Ciao pianoexpert, sono perfettamente d'accordo con te! In medio stat virtus...infatti non intendo fare tecnica per il piacere di fare tecnica...secondo me l'approccio ideale sarebbe prendere un pezzo, analizzarlo identificando i mattoncini di tecnica necessari ad affrontare il pezzo e lavorare (magari in parallelo) il pezzo stesso e gli esercizi di tecnica relativi... Nel tuo esempio, se dovessi studiare la prima ballata di Chopin, sarebbe utile studiare al tempo stesso la scala di Sol minore per moto retto e per decima... Il problema e' che io, essendo un debuttante, non sono in grado di analizzare un brano estrapolando le difficoltà' tecniche, figuriamoci poi trovare degli esercizi di tecnica relativi...quello sarebbe uno dei compiti dell'insegnante...e se l'insegnante non lo fa allora mi devo organizzare da solo... :-) magari facendo domande idiote su un forum :-) Nel mio immaginario ideale, ogni pezzo dovrebbe essere accompagnato da una serie di esercizi di tecnica preparatori al pezzo stesso...per voi esperti questo e' di sicuro immediato...ma per un povero debuttante come me no :-( P.S. comunque adesso cerco i tuoi tutorial :-)
  12. ABRSM: cosa ne pensate?

    Grazie mille a tutti! :-) Faro' un confronto con quello che ho studiato finora e magari chiedero' aiuto a voi per fare una selezione di esercizi o pezzi tratti dalle varie opere indicate...se lo chiedo alla mia insegnante, sono certo che mi risponderà "scegli tu"... :-( e no...non posso cambiare insegnante... :-)
  13. Un saluto dal Belgio

    ops...ho postato in Didattica...ABRSM: cosa ne pensate?
  14. ABRSM: cosa ne pensate?

    Ciao a tutti, ho cercato sul forum ABRSM e ho visto solo un thread al riguardo in cui TheSimon esprime il suo parere contrario al metodo in se'...pero' volevo comunque chiedere a tutti un giudizio sul contenuto del programma conoscendo i motivi che mi spingono a considerare un sistema del genere. Dunque, come ho scritto nel thread in cui mi sono presentato, sono iscritto al secondo anno di un'Accademia di Musica comunale (in Belgio), dove studio solfeggio e pianoforte (50 minuti a settimana condivisi tra due persone). La mia insegnante e' ok, e' sempre pronta ad aiutarmi, ma non segue un programma...ne' "standard" ne' su misura...non verifichiamo quasi mai gli esercizi di tecnica (a meno che non glielo chieda io) e mi fa praticamente sempre scegliere i pezzi da studiare...poi in genere sono io a proporre gli studi di tecnica perche' secondo lei la tecnica di fa studiando i pezzi...e quando e' lei a scegliere i pezzi, mi sembra di vagare a caso (per esempio mentre sto studiando il mio primo piccolo preludio di Bach mi da da studiare una "semplice" invenzione e due voci)... Detto questo, io ho davvero bisogno di "vedere" un percorso per capire a che punto sono, e dove sto andando...per avere degli obiettivi...raggiungibili e progressivi...ho cercato i diversi programmi ministeriali italiani ma per me sono troppo vaghi...cosi', continuando le mie ricerche, sono finito sul sito di ABRSM (http://abrsm.org) che e' un sistema "a gradi" (1-8) che segue un programma ben preciso sia di tecnica che, soprattutto, di repertorio (tra l'altro con un repertorio piuttosto eterogeneo). Mi rendo conto che arrivare al grado 8 non significhi certo essere ad un livello di decimo anno di conservatorio...ed essendo un "aspirante pianista adulto" le mie ambizioni restano sempre oggettive...insomma resto con in piedi per terra...quindi per me sarebbe già' un miracolo se riuscissi a suonare i pezzi del grado 8 :-) pero' ho davvero davvero bisogno di avere un programma da seguire...quindi...cosa ne pensate di questo programma: http://be.abrsm.org/fileadmin/user_upload/syllabuses/pianoSyllabusComplete13.pdf ? Forse sono un "adulto atipico" perche' a me non interessa saltare le tappe...o imparare a suonare un pezzo difficile senza esserci arrivato "naturalmente"...insomma per me il piacere sta anche nel "viaggio", non solo nella destinazione... Spero di essere riuscito ad esprimere il mio pensiero e mi scuso per la lunghezza del thread :-) Grazie a tutti in anticipo, zxxz
×