Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte

MCA

Membro
  • Posts

    12
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by MCA

  1. Salve, ho notato che sul mio vecchio pianoforte verticale la pelle dei nasetti nelle note del registro centrale è molto e in alcuni casi totalmente consumata, mentre quella dove agisce lo scappamento è in buono stato. Vorrei sapere che difetti può comportare, visto che i paramartelli, apparentemente, svolgono bene ugualmente la loro funzione. grazie e buona giornata Marco
  2. Salve, ho notato che sul mio vecchio pianoforte verticale la pelle dei nasetti nelle note del registro centrale è molto e in alcuni casi totalmente consumata, mentre quella dove agisce lo scappamento è in buono stato. Vorrei sapere che difetti può comportare, visto che i paramartelli, apparentemente, svolgono bene ugualmente la loro funzione. grazie e buona giornata Marco
  3. Ciao a tutti. Mi aggancio a questo post per chiedere un consiglio. Ho un piano verticale tedesco di oltre 100 anni fa. Suona ancora discretamente, ma la martelliera è molto consumata e soprattutto nelle note più acute, in cui sono quasi al legno, ad ogni percussione si avverte un “tac” piuttosto forte. Prima o poi mi deciderò a sostituire la martelliera. La domanda è, che martelliera mettere? Su un sito ho trovato martelliere Abel di tutte le misure. Nel mio piano i martelli sono di legno chiaro (carpino?) senza sottofeltro e di diversa misura. La note basse hanno Martelli lunghi 58mm circa , le note medie e alte Martelli da 65mm circa. La misura che più si avvicina nelle martellinerei nuove è 60mm note basse e 68 mm le altre. Ci sono riportate anche le misure delle forature,ma mi sembrano standard. Vorrei un suono morbido , il sottofeltro aiuta o è meglio senza? grazie a chi vorrà rispondere.
  4. Salve a tutti. Avrei bisogno di un chiarimento in merito alla regolazione dei cucchiaini e delle molle degli smorzatori di un verticale. Non mi è chiaro se gli smorzatori devono iniziare ad alzarsi appena si abbassa il tasto, quindi in sincrono con la partenza del martello o se ci vuole un ritardo e se si di quanto. Alcune molle sono più dure di altre. Come si procede per scaricarle?
  5. grazie Paolo per i buoni consigli . Acuti.pdf
  6. Provo con un audio20211212_105412.amr
  7. Grazie Paolo per la pronta risposta e i buoni consigli. Provo a ricaricare le foto.
  8. Ciao a tutti, avrei bisogno di qualche consiglio su un pianoforte verticale che ha oltre 100 anni di vita. Sono andato in pensione questa estate e ho deciso di riprendere lo studio del pianoforte che avevo intrapreso in età giovanile, ma interrotto da molti anni. Lo strumento era fermo da almeno 30 anni. Ho chiamato un accordatore che, visto lo stato dello strumento ha tentato una preaccordatura che è andata a buon fine (nessuna corda è saltata, nonostante alcune siano un po' arrugginite) a 423 hz. Nessuna regolazione della meccanica, ci siamo accontentati del fatto che tutti i tasti fossero funzionanti. Ripreso lo studio si sono iniziati a rendere evidenti i limiti dello strumento. Suono molto secco, tastiera rumorosa e molto pesante, soprattutto nei bassi, impossibilità di fare il pianissimo. Data la vetusta dello strumento e il suo valore commerciale pari a zero, non ho ritenuto il caso di chiamare un tecnico e con l'ausilio di YouTube ho provato a porre rimedio personalmente a quelli che mi parevano i difetti più grossi. Per prima cosa ho messo mano ai martelli che erano molto appittiti nel punto di impatto e li ho rifilati con carta vetrata cercando di dargli un profilo più tondeggiante. Poi ho sostituito i panni di kashmir sotto i tasti che erano consumati, cambiato il mollettone retrotastiera che era tutto tarlato, lucidato e regolato i perni ovali. Ho seguito con attenzione i video di Paolo e mi sono cimentato nella regolazione della meccanica. Piloti, scappamento, smorzatoi e paramartelli. Sono abbastanza soddisfatto del risultato, ma ora mi stavo chiedendo se non sarebbe il caso di sostituire la martelliera. Ho l'impressione che i tasti siano molto consumati... Allego alcune foto.
  9. Grazie Paolo per la pronta risposta è per i buoni consigli. Ieri, dopo averti scritto ho provato a regolare un cucchiaino che spinge lo smorzatoio di un tasto ”duro” arretrandolo leggermente in modo da ritardarne l’azionamento. Il risultato è stato buono , il tasto era più morbido. Ho provato a fare lo stesso lavoro in tutti i tasti delle note basse e ora la tastiera è più omogenea e fatico meno a suonare con la mano sinistra. Naturalmente i difetti su un pianoforte così vecchio sono infiniti e io mi accorgo solo di quelli più macroscopici. Ci vorrebbe un lavoro radicale fatto da un tecnico qualificato, ma i costi sarebbero molto elevati e non credo che ne varrebbe la pena . Grazie ancora. Marco
  10. Salve, sono un principiante in età avanzata e studio su un pianoforte verticale che ha un secolo di vita e che è stato fermo per oltre 20 anni. Ho visto su YouTube i suoi bellissimi video sulla meccanica del pianoforte di cui la ringrazio vivamente. Avrei bisogno di un consiglio riguardo ad un problema di durezza dei tasti nelle note basse ( quelle che suonano una o due corde) che mi rende molto faticoso il lavoro della mano sinistra. Provando empiricamente il peso necessario ad affondare i tasti risulta che per i tasti “ morbidi “ basta posare su di essi 6 o 7 monete da 1€ (50g circa) mentre per quelli duri ne servono 11 o più . Premendo il pedale del sostegno i tasti duri si ammorbidiscono molto e gli altri leggermente. Ho notato che gli smorzatori dei tasti duri si alzano immediatamente assieme al martello, mentre quelli dei tasti più morbidi si alzano quando il martello è a metà corsa o oltre. Premendo lentamente il pedale del sostegno gli smorzatori dei bassi si alzano immediatamente e gli altri solo affondando di più il pedale. Mi sembra di capire che il problema sta negli smorzatori che agiscono troppo presto appesantendo la meccanica. Cosa potrei fare? Dovrei agire sui cucchiaini ( si chiamano così ?) e fare in modo che gli smorzatori si alzino tutti con lo stesso ritardo? Grazie e buona giornata. Marco
×
×
  • Create New...