Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte

Search the Community

Showing results for tags 'studio'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Regolamento e Comunicazioni
    • Regolamento
    • Comunicazioni
  • Presentazioni
    • Presentati
  • Video Corsi
    • Elenco dei Video Corsi
  • Musica
    • Musica Classica
    • Musica Leggera
    • Ascolti del XXI secolo
    • Jazz
    • Elettroacustica ed elettronica
    • Gruppi sui grandi compositori
    • Rock
    • Arrangiamenti
    • Trovato su internet
  • Il Pianoforte
    • Commenti ai nostri videotutorial
    • Tecnologia del pianoforte
    • Restauro
    • Messa a punto
    • Accordatura
    • Problemi tecnici e loro risoluzione
  • Tecnica Pianistica
    • Studio
    • Diteggiature e problemi
  • Strumenti musicali e Direzione
    • Tecnica Vocale
    • Strumenti a Tastiera
    • Percussioni
    • Strumenti a fiato
    • Archi
    • Direzione
  • Le tue esibizioni
    • Come utilizzare questa sezione
    • Audio
    • Video
    • Questo l'ho scritto io !
  • Composizione
    • Composizione
    • Armonia e contrappunto
    • Laboratori
    • Seminari
    • Esercitazioni pratiche di composizione
  • Spartiti
    • Aggiornamenti archivio
  • Pianoforte Acustico o Digitale
    • Contesti
    • Condomini e pianisti
  • Audio Digitale
    • Commenti ai nostri videotutorial
    • Librerie di campioni
    • Apple Logic
    • Cubase SX
    • Nuendo
    • Pro Tools
    • Software di notazione musicale
    • Studio Recording
  • Opera e teatro musicale
    • Opera e teatro musicale classico
    • Musical e teatro musicale non classico
  • Mercatino
    • Guida all'acquisto di un pianoforte nuovo/usato
    • Offerte
  • Incontriamoci
    • Formazione di gruppi
  • Concerti ed Eventi
    • Segnalazioni
    • Recensioni
  • Insegnanti
    • Didattica
    • Novità  dai conservatori
    • Legislazione
    • Masterclass
  • Studenti
    • Esami
    • Scambio Opinioni
    • Suggerimenti
    • Conservatori
  • Lavoro
    • Lavorare con la musica
  • Concorsi
    • Bandi di concorso
    • Risultati
    • Proposte
  • Spazio Libero
    • Pensieri e parole in libertà
  • Didattica
    • Recensione Libri

Categories

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


MSN


Website URL


Skype


Città di residenza


Interests

Found 7 results

  1. Un esempio di "metronomo doppio" in riferimento a quanto detto nel post
  2. Salve a tutti, qualcuno di voi si è esercitato negli studi di Carl Czerny? Se avete suonato varie sue opere di questo tipo potete scrivermi le raccolte dalle più facili alle più complesse?
  3. Mi stavo chiedendo cosa rendesse un musicista ciò che è... Riesco a delineare fondamentalmente tre punti. 1) Il primo è sicuramente il TALENTO. Possiamo anche chiamarla predisposizione, o sensibilità musicale. Ora, non so voi, ma io ho ricevuto come idea il fatto che il talento sia qualcosa di pregresso: o ce l'hai o non ce l'hai. Ha a che fare con il dna, il destino, i primissimi anni di formazione, la famiglia di provenienza... insomma una serie di caratteristiche che hai per diritto di nascita. E su questa posizione inizio a nutrire qualche dubbio... 2) Il secondo è sicuramente il METODO DI STUDIO, e questo è forse il punto determinale. Come studiamo infatti determina chi sono strumentalmente, ossia la capacità TECNICA di governare il mio corpo. 3) Ma c'è un terzo punto fondamentale, spesso trascurato, ossia la capacità di COMUNICARE. Ossia di saper stare su un PALCOSCENICO, di qualsiasi dimensione, ed entrare in contatto e comunicazione con il pubblico. Anche questa è una abilità e può e deve essere sviluppata. Sono pronto a scommettere che lavorando sul secondo ed il terzo di questi punti, si giunga NATURALMENTE anche a lavorare sul primo punto, quel TALENTO ritenuto intoccabile. Partendo da questa riflessione ho scritto un breve libro, 44 pagine, che è stato pubblicato dal mio editore ed è disponibile in PDF gratuitamente fino al 30 Giugno: "SUL PALCO - 8 passi per superare la paura" è una guida pratica per acquisire più strumenti per affrontare se stessi sul palcoscenico. In realtà la "paura", o "insicurezza", o "agitazione", nei loro vari livelli, non si superano mai del tutto, e tanto meno leggendo un libro. Attraverso le riflessioni ed esercizi pratici però, si può scoprire come la paura sia proprio quello che ci serve per mettere in gioco noi stessi interamente, in modo nuovo, per riflettere sul nostro ruolo, per trovare una attitudine più efficace nel metodo di studio, e per muoverci a maggior velocità verso il nostro miglioramento. Puoi trovare il PDF gratuito a questo link: http://bit.ly/2IrryND Aspetto il tuo parere e le tue riflessioni. Siamo tutti preziosi, e collaborando possiamo muoverci più velocemente! Nicola
  4. Salve a tutti, una domanda... Tra gli obiettivi che sono indicati per un miglior apprendimento dello strumento, vengono spesso menzionate le "tecniche di memorizzazione", ovviamente da applicare nello studio e quindi maturare e consolidare nel e col tempo... Nello specifico, cosa sono e come possono essere applicate allo strumento queste tecniche? Ci sono vostre esperienze sull'argomento che avete voglia di condividere? Grazie a tutti
  5. Salve a tutti ragazzi, potete consigliarmi qualche opera per il pianoforte in cui ci sono esercizi/studi progressivi degni da seguire, in modo da rendere questa loro "progressione" tecnica realmente funzionale? Conosciamo tutti moltissime opere basate sugli "studi" per lo strumento, ma sono curioso di sapere se ci sono opere "progressive" che voi stessi consigliate, come dei percorsi didattici che valga la pena seguire, indipendentemente dalla difficoltà iniziale che essi presentano (che è soggettiva ma che comunque credo possa essere "inquadrata" rispetto al pre-accademico o accademico...)
  6. Buonasera, Ho letto il Beyer, impiegando un anno, poi ho studiato alcuni pezzi di musica classica e di musica leggera. Attualmente sto studiando il solfeggio sul Pozzoli, non ho una lettura molto spedita, ma sto migliorando. Mi trovo un po’ in difficoltà quando eseguo arpeggi su due ottave o tanti accordi in sequenza. La situazione peggiora quando la sinistra esegue l’arpeggio su due ottave, cambiando posizione continuamente e contemporaneamente la destra esegue degli accordi, cambiando anch’essa posizione continuamente. Ho meno difficoltà se una delle due non cambia posizione. Quando trovo alcune battute troppo difficili, ho bisogno di vedere i tasti e non posso leggere lo spartito. In questo caso imparo quelle particolari battute a memoria, oppure guardo solo alcune note per ogni battuta e ricordo le altre note. Cosa si fa dopo il Beyer? Potreste consigliarmi un testo per proseguire? Qualcosa che sia strutturata come il Beyer, ad esempio. Un testo che aiuti a migliorare gradualmente, tenendo conto dei problemi detti sopra. Grazie
  7. Pace & bene a tutti! Non sono un sacerdote né un frate: sono solo un ragazzo di 30 anni non ancora fidanzato. Sto cercando di laurearmi in scienze religiose. Mi piace moltissimo la musica, mi piace approfondirne la sua storia. Mi piace moltissimo suonare il pianoforte (a livello dilettantesco). Mi sto studiando ad esempio la Ballata op. 10 n. 4 di Johannes Brahms. Poi sono anche un fan dei Queen!
×
×
  • Create New...