Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte

Salvatore71

Membro
  • Content Count

    43
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Salvatore71 last won the day on May 24 2015

Salvatore71 had the most liked content!

Community Reputation

6 Neutrale

About Salvatore71

  • Rank
    Membro

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Città di residenza
    Acquedolci

Recent Profile Visitors

1202 profile views
  1. Buonasera, ho acquistato uno Steinbach 131 nuovo. Sulle note tra la quarta e la quinta ottava percepisco una fastidiosa dissonanza, come se il suono fosse distorto. L’accordatura non ha risolto niente ed il tecnico dice che l’intonazione in questo caso sarebbe inutile. Secondo lui può dipendere da qualche pannello o qualche vite che vibra. Ho provato a stoppare una o due corde per ogni tasto con un piccolo spessore di carta e la dissonanza si riduce o scompare completamente, ma in questo modo il suono diventa meno intenso. Cosa potrei fare?
  2. Grazie per la risposta. Avrei due domande: A cosa è dovuta la durezza degli smorzatoi e come si risolve? Il fatto che questo esemplare abbia già cinque anni può influire sul prezzo? grazie
  3. Buonasera, mi hanno proposto l’acquisto di uno Schimmel K122E del 2014 al prezzo di 15400 euro. Il fatto che lo strumento abbia già cinque anni di età può influire sul prezzo? Se si, in che termini e perchè? E’ normale che uno strumento resti in negozio per 5 anni e poi venga venduto per nuovo? Grazie
  4. Che intendi per "maggiori vibrazioni"? Sono vibrazioni che possono influire negativamente sul suono?
  5. Ho fatto questa domanda perchè vorrei comprare un pianoforte verticale nuovo. Pensavo di prendere un Kawai, ma ho visto che tutti i modelli nuovi sono fatti in ABS-Carbon
  6. Cosa ne pensate della meccanica costruita in ABS-Carbon ? Mi hanno detto che è migliore della meccanica in legno. E’ così?
  7. Buonasera, è possibile individuare il modello di questo Steinbach mediante le targhette nelle due foto? Grazie
  8. Ciao Nancy, potrei chiederti un consiglio? Mi hanno proposto l'acquisto di un piano digitale di seconda mano, si tratta di un Kasio Celviano GP 400. Ho letto che due anni e mezzo fa hai comprato un Celviano. Ti ci trovi ancora bene? Come si è comportato? Potresti consigliarmi cosa devo controllare per evitare di fare un cattivo acquisto? Grazie, ciao
  9. Buonasera, mi hanno proposto l'acquisto di un piano digitale di seconda mano, si tratta di un Kasio Celviano GP 400. Potreste consigliarmi cosa devo controllare per evitare di fare un cattivo acquisto? Qualcuno ha avuto esperienza con questo piano? Grazie
  10. Buonasera, esistono diversi tipi di Yamaha U3 ? Mi hanno detto che c’è il modello U3-A ed il modello U3-H. La differenza sta nei materiali che nell’ U3-A sono migliori. Sul sito della Yamaha non ho trovato un riscontro. Ne sapete qualcosa? Come si distinguono? Grazie
  11. Ciao, io scaglierei il Kawai Ca17, perché ha i tasti in legno. I pianoforti digitali con i tasti in plastica possono avere un bel suono, un buon tocco, però si percepisce che i tasti sono di plastica. Comunque bisogna sempre provarlo prima di comprarlo.
  12. Buonasera, sto per comprare un piano digitale. Cosa bisogna controllare prima di portarsi il piano a casa? Quali sono i difetti più ricorrenti a cui bisogna stare attenti? Ad esempio ho visto su Youtube un video in cui Il piano digitale (con tastiera in legno) aveva alcuni tasti con un affondo leggermente inferiore rispetto agli altri, inoltre alcuni avevano un volume leggermente maggiore rispetto agli altri (a parità di tocco). No vorrei accorgermi di qualche problema solo dopo averlo portato a casa. Grazie, saluti.
  13. Ciao Paolo. Dunque il problema si può suddividere in tre punti: 1) smontare lo smorzatoio; sulla barra della meccanica sono fissati: il martello con una vite anteriore, lo smorzatoio con una vite superiore ed il cavalletto con una vite posteriore. La vite del martello è coperta dallo scappamento, mentre la vite dello smorzatoio è dietro la noce del martello. Potrei smontare il martello per avere libero accesso alla vite dello smorzatoio, ma lo scappamento copre la vite del martello. Qual è la procedura per estrarre lo smorzo senza danneggiare lo scappamento? 2) pulire il cucchiaino; non posso estrarre il cavalletto perché la vite è dietro, però dopo aver estratto lo smorzatoio potrei introdurre dall’alto un pennello con cui pulire il cucchiaino. Non so se si debba anche regolare il cucchiaino. 3) sostituire il feltro; penso che siano necessari un feltro ed una colla adatta, che tipo di feltro e che tipo di colla devo usare? Come mi consigli di procedere? Grazie, ciao
  14. Ciao Paolo, grazie per la risposta. Ho fatto le prove seguenti. Ho spinto il montante di scappamento nella sua parte inferiore che viene a contatto col bottone ed ho verificato che esce ed entra facilmente sotto la noce del martello, senza nessun impuntamento. Ho fatto la stessa prova su altri tasti vicini per confrontare la resistenza della molla del montante ed ho verificato che anche la molla è a posto. Ho liberato la cinghietta ed ho verificato che il martello si muove liberamente, basta spingerlo molto delicatamente perché su muova in avanti e poi ritorna da solo. Mantenendo la cinghietta staccata e tenendo il martello a contatto con le corde, ho sollevato il cavalletto ed ho notato che resta bloccato, per sbloccarlo basta spingerlo in giù, oppure basta premere il pedale di risonanza. In base alle prove eseguite penso di poter escludere che il problema sia dovuto ai perni di centro del martello e dello scappamento, oppure alla molla dello scappamento, oppure ad una cattiva regolazione dello scappamento. Anche la molla del martello mi sembra a posto perché ritorna da solo. Tu cosa ne pensi? E perché premere il pedale di risonanza sblocca il cavalletto? Grazie ciao
×
×
  • Create New...