Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte
Sign in to follow this  
Pierpier

Piano antico

Recommended Posts

Recentemente mi è capitato di esercitarmi per un certo periodo su un piano antico, un Pleyel verticale di fine ottocento restaurato nei primi anni 2000,

a dispetto di una serie di "limiti"  piuttosto evidenti dello strumento, primo fra tutti la scarsa tenuta dell' accordatura, la gamma dinamica limitata, uno timbro simile a un forte-piano, bassi deboli, difficoltà a suonare dentro i tasti per una loro dimensionatura leggermente (ma percettibilmente) inferiore rispetto all' attuale, ecc..    devo dire che è stata un' esperienza interessante e a tratti sorprendente.. ho avuto spesso la sensazione di suonare su uno strumento straordinariamente "vivo", reattivo, umano..  come se gli accenti, i respiri, le intenzioni, il proprio pensiero musicale si materializzassero con facilità e fluidità.  Al paragone i moderni pianoforti,  nonostante la loro più avanzata tecnologia, mi appaiono, alle volte,  più anonimi, più freddi, meno "umani"...

Che ne pensate?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...