Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte

Jack2000

Membro
  • Content Count

    7
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutrale

About Jack2000

  • Rank
    Nuovo Iscritto

Profile Information

  • Sesso
    Non lo dico
  • Città di residenza
    Milano
  1. Bene, ho sostituito i mordenti rovesciati con semplici arpeggi. deducendo che resta impossibile eseguire mordenti su accordi a velocità elevate. La ringrazio per la sua cortesia e disponibilità nel rispondermi
  2. No, credo proprio sia una trascrizione dei Pirati dei Caraibi. Per "eliminare l'ottava" intende eseguire il mordente su un accordo da tre note? Riguardo invece la seconda opzione intende eseguire un mordente con dita 3-4 in quanto si trattano tutti di mordenti rovesciati, l'alternativa potrebbe essere un 4-5 suonando l'accordo 1-2-5 ma ho paura esca un mordente troppo debole col quarto dito. Grazie della Risposta
  3. Ho voluto rendere l'audio più completo, forse più chiaro. La ringrazio nuovamente. prova_due.mp3
  4. Grazie per avermi risposto! spero che, con i seguenti allegati, sia stato più chiaro. Le ho evidenziato le battute interessate! Ovviamente la traccia audio è l'insieme degli accordi suonati a quella che sarebbe la velocità di esecuzione. Io personalmente ho iniziato a esercitarmi solo sui primi sette mordenti tralasciando i successivi sporadici in quanto trovo davvero impensabili, ma sono curiosissimo della sua più esperta opinione. Grazie ancora!! prova.mp3
  5. Buongiorno! Mi chiedevo se fossi l'unico ad essermi imbattuto in accordi con tre o quattro note con un mordente rovesciato, mi chiedevo se fosse umano riuscire a suonarli. la velocità di esecuzione si aggira ai 180 bpm. la domanda mi viene spontanea sentendo come dovrebbero suonare grazie a un programma per scrivere spartiti. Grazie!
  6. Caspita, grazie mille per il suo tempo, mi ha fatto riflettere parecchio. Mi informerò sicuramente seguendo i suoi consigli e cercherò di focalizzarmi sull'esecuzione complessiva e meno sulla postura di singole dita
  7. Buonasera! Faccio questo tentativo disperato cercando di risolvere una paranoia che non mi lascia più suonare tranquillamente. Chiedo soprattutto agli esperti e professionisti se ci sono, quanto è importante la corretta posizione delle dita mentre si suona? Tutto nasce da quando ho scoperto che il mio mignolo sinistro è l'unico dito che quando suona non rimane inarcato come dovrebbe, ma tra la prima e la seconda falange affonda, che è risaputo essere scorretto. Ora, suono brani difficili, veloci, con ottave e tutto il resto e l'esecuzione è sempre andata abbastanza bene, sia con l'insegnante sia ora che faccio da solo. Vorrei altri pareri, sapere se è necessario corregge con esercizi o magari non sono l'unico ad avere questo difetto. Ovviamente riesco a inarcare il dito in questione correttamente ma durante le esecuzioni, non avendoci mai dato peso, affonda sempre.
×
×
  • Create New...