Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte
Pietrosky

Elettroacustica-Spiegazione risposta in frequenza di un diffusore

Recommended Posts

Salve a tutti, volevo sapere la definizione della risposta in frequenza dei diffusori perché non capisco bene la spiegazione presente sul libro. 

Grazie per eventuali risposte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Praticamente è una curva; se posti la definizione del libro...proviamo a derimerla.

Se ti riferisci ai +/- 3db ...si intende l'attenuazione agli estremi gamma.

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 1/3/2019 at 18:01, Pietrosky ha detto:

Salve a tutti, volevo sapere la definizione della risposta in frequenza dei diffusori perché non capisco bene la spiegazione presente sul libro. 

Grazie per eventuali risposte.

Un altoparlante riceve in ingresso un segnale. Ponendo di inserire un segnale che contenga tutte le frequenze con la stessa ampiezza d'onda, come queste vengono riprodotte dall'altoparlante? Ci sono dei limiti fisici alla riproduzione dei suoni da parte degli altoparlanti. Ad esempio coni piccoli non possono scendere molto in frequenza pertanto significherà che la risposta in frequenza sulle basse frequenza non sarà congruo al segnale inviato in ingresso. L'altoparlante ideale è quello che mandando in ingresso un segnale con ampiezza costante per tutte le frequenze, riproponga in uscita una risposta in frequenza totalmente lineare e confrontabile a parità del fattore di amplificazione con il segnale in ingresso. 

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 5/3/2019 at 18:02, thesimon ha detto:

Un altoparlante riceve in ingresso un segnale. Ponendo di inserire un segnale che contenga tutte le frequenze con la stessa ampiezza d'onda, come queste vengono riprodotte dall'altoparlante? Ci sono dei limiti fisici alla riproduzione dei suoni da parte degli altoparlanti. Ad esempio coni piccoli non possono scendere molto in frequenza pertanto significherà che la risposta in frequenza sulle basse frequenza non sarà congruo al segnale inviato in ingresso. L'altoparlante ideale è quello che mandando in ingresso un segnale con ampiezza costante per tutte le frequenze, riproponga in uscita una risposta in frequenza totalmente lineare e confrontabile a parità del fattore di amplificazione con il segnale in ingresso. 

 

On 4/3/2019 at 21:36, BackSpace ha detto:

Praticamente è una curva; se posti la definizione del libro...proviamo a derimerla.

Se ti riferisci ai +/- 3db ...si intende l'attenuazione agli estremi gamma.

Grazie a tutti per le risposte. La spiegazione di thesimon è stata molto esaustiva. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...