Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte

Recommended Posts

Buonasera,

ho acquistato di recente un pianoforte Steinway mod. A usato di una trentina d’anni, in buone condizioni (il vecchio proprietario era un dilettante che lo suonava una volta al mese). Solo qualche giorno fa ho notato che pressoché tutte le corde hanno una qualche piccola macchia di ruggine, peraltro (le macchie) tutte allineate, come se si fosse rovesciato un liquido o qualcosa del genere, anche se non sembrano esserci danni evidenti di alcun tipo. Il suono dello strumento è buono, e la ruggine, per quanto diffusa su tutte le corde, si presenta in piccole macchie non particolarmente estese; mi chiedevo però se la cosa avesse ugualmente un certo impatto sulla qualità dello strumento. Ho letto altrove alcuni suggerimenti su come intervenire per rimuoverla, ma prima ancora mi interesserebbe sapere cosa questo comporta. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

la rimozione deve avvenire usando esclusivamente paglietta di acciaio finissima. Nessun altro sistema. Poi soffiare i residui che cadono sulla tavola di risonanza. La ruggine denota che lo strumento è stato esposto all'umidità. Umidità che certamente non è stata provocata dall'ambiente di una abitazione. Devi controllare anche l'efficienza di tutte le parti della meccanica. Controllare anche l'integrità della tavola di risonanza ( fessurazioni e/o rigonfiamenti)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

è giusto il consiglio di pulire le corde con la paglietta di acciaio, però almeno che tu non trovi un tecnico che se la senta di farlo lascerei le cose come stanno.

Pensa che a volte si trovano pianoforti a cui è stata sostituita tutta la cordiera con macchie nere, di ruggine appunto, più o meno negli stessi punti come racconti tu ed è a causa del tecnico che nel montarle le ha toccate a mani nude, ossidandole con il sudore.

Sulle corde dei bassi poi si rischia solo di peggiorare le situazione: si dovrebbero pulire nel verso dell'avvolgimento ma se qualche filo della paglietta rimane incastrato tra le spirali di rame potresti anche impazzire nel sentire strane risonanze.

Quindi il mio consiglio è: lascia stare.

 

Se vuoi mostrare qualche foto si può capire meglio la situazione e anche la causa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vi ringrazio entrambi. Se riesco vi farò avere delle foto. Ad ogni modo aspetto l’intervento del tecnico che dovrebbe venire tra qualche settimana... il rivenditore mi ha consigliato di lasciare “ambientare” il pianoforte per un po’ di tempo e poi fare i vari controlli/regolazioni etc. Non sono esperto a tal punto da saper individuare specificamente particolari difetti tecnici; la tavola armonica mi sembra in buono stato, ma non mi ritengo in grado di valutare con precisione; che qualche lieve “linea”, ma non credo siano fessure vere e proprie. Suonando, la meccanica mi sembra abbastanza buona; la tastiera non è troppo pesante e piuttosto reattiva, e tutto sommato, rispetto ad altri Steinway nuovi e ben regolati che ho avuto l’occasione di suonare, non mi è sembrato di avvertire particolari difetti. Se avete qualche consiglio da darmi nell’attesa del tecnico, che è nuovo e non conosco (non che non mi fidi, ma vorrei essere quantomeno consapevole di quello che mi dice e fa), su controlli o “prove” che io possa fare ve ne sarei grato. Come posso verificare se ci sono effettivamente danni legati all’umidità?

Per la questione della ruggine mi pare comunque di aver capito che non provoca particolari difetti nello strumento (?)

Grazie ancora per la disponibilità. 

Buona giornata. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sè ci sono delle macchie isolate sulle corde non comporta nulla.

piccole screpolature superficiali della tavola possono rimanere lì anni e non creare problemi. Sono difetti talvolta estetici che si ripristinano in sede di eventuale restauro, ma bisogna disarmare lo strumento.

Comunque se hai delle foto si può dire di più.

Share this post


Link to post
Share on other sites

puoi provare con la spugnetta (rigorosamente asciutta)  gialla e verde da cucina,
 usata dal lato verde che è leggermente abrasivo,  per piccole macchie, fa miracoli. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie ancora a tutti. Provo ad allegarvi una foto delle corde. Ingrandendo, la ruggine si vede abbastanza bene. 

 

0F85230B-12FA-45A4-9487-BA3701CC4C60.thumb.jpeg.f4a5c62611fed62e8136e233c1b6d630.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
30 minuti fa, LGT ha detto:

Grazie ancora a tutti. Provo ad allegarvi una foto delle corde. Ingrandendo, la ruggine si vede abbastanza bene. 

 

0F85230B-12FA-45A4-9487-BA3701CC4C60.thumb.jpeg.f4a5c62611fed62e8136e233c1b6d630.jpeg

Sè ci sono delle macchie isolate sulle corde non comporta nulla.

piccole screpolature superficiali della tavola possono rimanere lì anni e non creare problemi. Sono difetti talvolta estetici che si ripristinano in sede di eventuale restauro, ma bisogna disarmare lo strumento.

Comunque se hai delle foto si può dire di più.

 

 

non è nulla, qualcuno ci appoggiava le dita.

Puoi pulirle tu come ti hanno suggerito.

Fallo poco prima di eseguire l’accordatira.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono infatti macchie e dovrebbero essere superficiali. Comunque mi trovo d'accordo con Giovanni , che bisogna intervenire con cautela o meglio per niente. Fai una prova su una piccola parte, se va via subito continua sulle altre, altrimenti non insistere

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...