Vai al contenuto


Foto

Desiderio , un grande maestro ...anche se chitarrista.


  • Please log in to reply
6 replies to this topic

#1 fabio73

fabio73

    Membro Avanzato

  • Membro
  • 528 Messaggi:
  • Città di residenzaMassa Carrara

Inviato 30 gennaio 2017 - 17:38

Lo giro a tutti perché dice una cosa che rimane fondamentale anche per un pianista. E poi...detta da lui...rimane veramente nel cuore.
Grande ammirazione.

https://m.youtube.co...h?v=jnavaEVBLD4

#2 pianoexpert

pianoexpert

    CoAdministrator

  • Super Moderatore
  • 2.725 Messaggi:

Inviato 02 febbraio 2017 - 09:50

Credo di aver  scritto già diversi post sull'argomento. Sono un sostenitore del fraseggio e dei respiri. In questo video, il maestro vuole proprio guidare l'allievo a "respirare". La cosa deplorevole che se no parli ai Masterclass. Pochissimi maestri insegnano sin dai primi anni ad "entrare" nella Musica. Tutti respiriamo, quando parliamo, quando suoniamo, quando danziamo ecc.. deve diventare una cosa naturale. Correre dietro al metronomo significa non imparare a gestire più il tempo. Riascoltate le sue parole e le sue metafore! Entrare ed uscire dalle frasi con disinvoltura è fondamentale nella Musica e dovrebbe essere la prima attenzione nell'insegnamento. Questo penso


Immagine inserita
 

Personal Web: http://www.paoloferrarelli.com

_________________________________________________

 

 


#3 fabio73

fabio73

    Membro Avanzato

  • Membro
  • 528 Messaggi:
  • Città di residenzaMassa Carrara

Inviato 02 febbraio 2017 - 15:54

Verissimo...infatti come dici non è facile respirare. Anche a me capita di andare in apnea a volte, soprattutto nei punti salienti che non so gestire bene. Forse occorrerebbe sacrificare un pelo di espressione per contenersi ...parlava di questo in una lettera di presentazione; Liszt a proposito del modo di suonare della Wieck la moglie di schumann.. dove le trovo le info..hai postato delle lezionI?
Non le ho viste..
Fammi sapere, grazie.

#4 pianoexpert

pianoexpert

    CoAdministrator

  • Super Moderatore
  • 2.725 Messaggi:

Inviato 02 febbraio 2017 - 19:20

Attenzione: per "respirare" non si intende "mettere aria nei polmoni", ma realizzare proprio quei piccoli vuoti dei quali il maestro del link parla. Cioè "respiri musicali"Non si tratta di mie lezioni, ma di alcuni post dove si parla dei respiri musicali e di fraseggio.


Immagine inserita
 

Personal Web: http://www.paoloferrarelli.com

_________________________________________________

 

 


#5 fabio73

fabio73

    Membro Avanzato

  • Membro
  • 528 Messaggi:
  • Città di residenzaMassa Carrara

Inviato 03 febbraio 2017 - 07:16

Si sì ma alludevo ad entrambe le parti...il respiro musicale penso di gestirlo...anche se a volte....ma il respiro vero e proprio a volte crea problemi..
Se mi dai indicazioni vado a vederli..a volte ci sono troppi post e non trovo nulla..

#6 pianoexpert

pianoexpert

    CoAdministrator

  • Super Moderatore
  • 2.725 Messaggi:

Inviato 05 febbraio 2017 - 17:31

E' giusto coordinare il respiro fisico con quello musicale. Tanto che alcuni pianisti, ascoltati da vicino "disturbano" col loro respiro. Rubinstein, Brendel e molti altri grandi si sentivano respirare rumorosamente. A volte possiamo ascoltare ciò in alcune riprese dal vivo. Circa i miei post, scusami, non so darti precise indicazioni purtroppo...stanno divenendo troppi anche per me! ;)


Immagine inserita
 

Personal Web: http://www.paoloferrarelli.com

_________________________________________________

 

 


#7 fabio73

fabio73

    Membro Avanzato

  • Membro
  • 528 Messaggi:
  • Città di residenzaMassa Carrara

Inviato 05 febbraio 2017 - 18:43

Ha ha....hai ragione ci credo...
Si la respirazione si sente nei dischi...anche Arrau.....penso che venga naturalmente per assorbire il fermento della musica che avanza e che invaderebbe troppo lo spirito di chi suona...accadono cose strane nelle esecuzioni ...è sempre un viaggio..si sa come si inizia ma non si sa dove ci porterà.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi