Vai al contenuto


Foto

Tempo e spazio, perché la musica evoca immagini


  • Please log in to reply
7 replies to this topic

#1 fabio73

fabio73

    Membro Avanzato

  • Membro
  • 529 Messaggi:
  • Città di residenzaMassa Carrara

Inviato 29 gennaio 2017 - 21:47

Ogni suono o melodia organizzata smuove i nostri sensi nel profondo. Un sibilo, un tuono, il suono di un flauto, creano emozioni e immagini lanciando un messaggio ben preciso.
Perché? Il pianista che racconta un brano , lo narra e lo figura..mentre chi ascolta, immagina e costruisce anche involontariamente un puzzle ricco di riferimenti figurati.
Allo stesso tempo, le immagini, hanno dato spunto agli autori per creare un ambito sonoro o una linea melodica musicandole.
Che relazione vera e profonda c'è tra la musica e l'immagine? Può la musica divenire immagine e viceversa?

#2 Kappa

Kappa

    Membro Avanzato

  • Membro
  • 146 Messaggi:
  • Città di residenza-

Inviato 30 gennaio 2017 - 11:15

Il rapproto fra musica è immagine è solo una delle possibilità, ce ne sono almeno tre ;)



#3 fabio73

fabio73

    Membro Avanzato

  • Membro
  • 529 Messaggi:
  • Città di residenzaMassa Carrara

Inviato 30 gennaio 2017 - 11:36

Sì certo. Le possibilità sono molte. Ma interessante capire o discutere intanto su questo.
Tu che ne pensi?

#4 Giovanni

Giovanni

    Membro Avanzato

  • Membro
  • 561 Messaggi:
  • Città di residenzaTempio Pausania (OT)

Inviato 30 gennaio 2017 - 14:28

Io opto praticamente sempre sulla formula musica più immagine nelle mie brevi esibizioni al piano.Mi piace associare le due cose, a volte sono le immagini che mi ispirano, e quindi vado alla ricerca di un brano adatto alle immagini,a volte è il contrario.In linea di massima ritengo che le cose siano così un pò per tutti.



#5 Kappa

Kappa

    Membro Avanzato

  • Membro
  • 146 Messaggi:
  • Città di residenza-

Inviato 30 gennaio 2017 - 14:30

Musica per immagini è una cosa, immagini e musica dal punto di vista filosofico ... è un altro (forse facendomi tradire dai riferimenti a suoni extramusicali come il tuono, che richiamano immagini)



#6 fabio73

fabio73

    Membro Avanzato

  • Membro
  • 529 Messaggi:
  • Città di residenzaMassa Carrara

Inviato 30 gennaio 2017 - 14:52

Si ...una faccenda molto complessa.
Sarebbe bello discuterne.
Potrebbe abbracciare anche lo studio sinestetico della percezione..
Mi interessano molto i rapporti tra la musica e la psicologia.

#7 fabio73

fabio73

    Membro Avanzato

  • Membro
  • 529 Messaggi:
  • Città di residenzaMassa Carrara

Inviato 30 gennaio 2017 - 15:55

Si ...una faccenda molto complessa.
Sarebbe bello discuterne.

#8 LucaCavaliere

LucaCavaliere

    Membro Avanzato

  • Membro
  • 788 Messaggi:
  • Città di residenzaSegrate

Inviato 31 gennaio 2017 - 00:14

Che relazione vera e profonda c'è tra la musica e l'immagine? Può la musica divenire immagine e viceversa?

 

Per la seconda domanda la risposta è, in entrambi i casi, .

Come musica che è divenuta immagine mi viene in mente solo il Fregio di Beethoven di Klimt.

Come immagine divenuta musica basta citare le Quattro stagioni e le Kinderszenen.

 

La relazione vera e profonda tra musica e immagine è l'Uomo.

L'essere umano ha capacita innata di immaginare; la musica, dal canto suo, è forse la sua più grande invenzione. 

il collegamento è molto semplice.


«Dal cuore, possa giungere ai cuori»  (Ludwig Van Beethoven)





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi