Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte
Frank

Parola d'ordine:Rivisitare

Recommended Posts

Yuja Wang è incredibile ragazzi! Tecnica straordinaria, secondo me allo stato attuale una delle migliori del mondo se non la migliore in assoluto. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Magnifica! ....non ci sono altre paRole. ...

Se non sbaglio e se fosse correggetemi...molte altre pianiste donne con la stessa versatilità di stile. In genere arrangiamenti e improvvisazioni anche jazzistiche hanno sempre dilettAto più i pianisti maschi! Sbaglio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dipende con quale spirito ascolti-vedi un concerto. A me ad esempio un bis così non interessa minimamente anzi, poi certo ha suonato benissimo e il brano è scritto bene per quello che deve esprimere. Ma è (secondo me), passatemi il termine, una tamarrata incredibile. Se ascolto un brano di questo tipo che cosa devo apprezzare oltre alla indiscutibile bravura della pianista? Musicalmente non mi dice nulla ma non è probabilmente nemmeno nelle intenzioni dire qualcosa se non, fondamentalmente, divertire e stupire l'ascoltatore. Suonava una cosa simile mi pare anche Fazil Say.

Fra lei che suona questo come bis e la Pires che suona una bagatella come bis, tutta la vita la Pires ma, come sempre, i gusti sono gusti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dipende con quale spirito ascolti-vedi un concerto. A me ad esempio un bis così non interessa minimamente anzi, poi certo ha suonato benissimo e il brano è scritto bene per quello che deve esprimere. Ma è (secondo me), passatemi il termine, una tamarrata incredibile. Se ascolto un brano di questo tipo che cosa devo apprezzare oltre alla indiscutibile bravura della pianista? Musicalmente non mi dice nulla ma non è probabilmente nemmeno nelle intenzioni dire qualcosa se non, fondamentalmente, divertire e stupire l'ascoltatore. Suonava una cosa simile mi pare anche Fazil Say.

Fra lei che suona questo come bis e la Pires che suona una bagatella come bis, tutta la vita la Pires ma, come sempre, i gusti sono gusti

Beh.... credo che sia un po' uno scherzo... che sia da prendere come un gioco e un momento ludico. A volte può pure servire a scopo propedeutico per avvicinare neofiti al genere

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grande tecnica, grande tenuta mentale ...ma ..mmmmmm non mi convince il fatto che ho vissuto tutto il brano come quindi da bambino hai caricato troppo la macchinina e ti allontani dalla paura per non riuscire più a fermarla...non so come dire...un automa che esegue tutto quel che gli passa davanti. Non do un giudizio negativo ne penso che sia tutto qui che ha da dire...ma a mio avviso la musica ...è un'altra cosa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ma a mio avviso la musica ...è un'altra cosa.

Non me ne volere però  questa bisogna che me la spieghi!

 

Che a te l'operazione fatta dalla pianista non ti convinca, ci può anche stare ma l'ultima parte del tuo discorso francamente mi sembra sbagliata. Anche questa è musica o ... la musica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mia opinione Daniele. Il significato sta tra le righe. Comunque per spiegarmi meglio penso che un grande virtuoso, un grande ammaliatore, un grande poeta, un grande intrattenitore, etc etc etc all'infinito...non saranno mai grandi musicisti.

Il vero musicista, pianista o strumentista in genere dovrà avere un poco di tutto e di questo poco, farà un suo tutto, proprio come in un buon piatto.

L'idea non è complessa ma anzi, molto semplice ed ovvia. Ma purtroppo per noi è proprio la semplicità, la cosa più difficile da raggiungere.

Questo volevo significare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io non credo che si possa giudicare una pianista dai vestiti (come è stato fatto in un altro post) o, come in questo caso, da una parentesi virtuosistica volutamente fatta per intrattenere il pubblico. Ho sentito cose della Wang eccelse... Vedi i concerti per pianoforte e orchestra di Rachmaninoff, vedi quello di Mendelssohn, vedi gli studi di Scriabin e i preludi che voglio allegare. Ha raggiunto un'ottima maturità artistica, nonostante sia molto meno famosa di Lang Lang a mio modesto parere se lo attacca al portachiavi e se lo mette in tasca quando vuole. Secondo me è una grandissima pianista, migliorabile in alcuni repertori, ma veramente di grandissimo spessore. 

 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Infatti Simone. Sono in accordo.infatti auspicavo a qualcosa di migliore. Ma sai...io sono vecchia scuola ( di testa intendo ) e chissà perché pretendo da un artista un certo rigore. A volte questi scorci vanno un poco ad intaccare magari le vere qualità di un interprete solo per il fatto che sconfinano nell'esibizionismo...questo dopo tutto

O si faceva anche nei secoli scorsi...il recital di List etc etc...comunque la ascolterò con cura e poi se ne riparla al limite.

Grazie per il post.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

pianisticamente e musicalmente  tanto di cappello e tappeto rosso.....

non ci vedo niente di strano se ogni tanto cerca di ammaliare il pubblico con manifestazioni virtuosistiche schiette, diverso è un Lang Lang che ha come obiettivo solo quello e meno la musicalità e l'espressione della musica...

però in Yuja Wang apprezzo molto meno il ricorrere ad un altro genere di esibizione...quella fisica. pure se può permettersela senza problemi lo considero un gesto di poca eleganza femminile. cosa che direi anche se si trattasse di un altro contesto...l'eleganza non è lo spacco ascellare o il decoltè nudo!! ma distinguo le due cose....e pianisticamente mi piace. avrei solo preferito una presenza scenica più raffinata!

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non me la sento di criticare "dita volanti" ogni tanto fa la prima donna e non vedo cosa ci sia di male, sicuramente voleva divertirsi, e divertire, niente di più.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si Nancy infatti..a volte da come si propongono le persone si comprende anche intimamente il loro pensiero.

Allevi infatti si presenta con la maglietta da quattordicenne per sembrare un poco più "genio" in fin dei conti.

Oggi queste cose fanno parte del marketing e ti assicuro che hanno un effetto ...su noi italiani...incredibile.

L'apparire da noi è diventato...praticamente tutto.

Anche per questo fattore non avevo avuto un'ottima impressione...ma sottolineo...anche...

Comunque mi riservo di studiarla meglio per postare un qualcosa di più concreto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Divertente. 

a me poi piace anche più dell'originale. 

In realtà è proprio quello che ho pensato io quando l'ho ascoltata.

 

ps: sul modo di vestire della pianista già a suo tempo dissi che per le cinesi e per la loro cultura -  non intrisa dei peccaminosi dettati cattolici in materia -, è normalissimo vestirsi in quella maniera. Una mia cugina che frequentava la Cina agli inizi degli anni 60, già allora rimase meravigliata da questo loro modo di essere e di pensare.

 

Scusatemi  ma a me sembra che insistere su questo argomento sia un po' da bacchettoni e soprattutto considerando che siamo nel 2017 .

 

E quel bacchettoni può essere anche esteso a chi non apprezza i brani classici più o meno modificati. Penso che tanti tabà ormai essere già stati ampiamente superati.

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In realtà è proprio quello che ho pensato io quando l'ho ascoltata.

 

ps: sul modo di vestire della pianista già a suo tempo dissi che per le cinesi e per la loro cultura -  non intrisa dei peccaminosi dettati cattolici in materia -, è normalissimo vestirsi in quella maniera. Una mia cugina che frequentava la Cina agli inizi degli anni 60, già allora rimase meravigliata da questo loro modo di essere e di pensare.

 

Scusatemi  ma a me sembra che insistere su questo argomento sia un po' da bacchettoni e soprattutto considerando che siamo nel 2017 .

 

E quel bacchettone può essere anche inteso nei confronti della "purezza" di un brano classico: non vedo nulla di male nel proporre un brano classico rivisitandolo . Certi tabù dovrebbero essere abbondantemente superati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si sì in accordo per la rivisitazione divertente e virtuosistica e questo Mozart alla fine lo è. Ma per dare un giudizio penso di dover ascoltare molti altri brani.

Il vestito...non fa il monaco. Si ormai oggigiorno possiamo anche passarci sopra.

Però.....

 

Ma sul serio le cinesi hanno questi costumi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


×