Jump to content
Piano Concerto - Forum pianoforte
Marta23

Il demone mosse le sue forze

Recommended Posts

Franz Liszt nasceva a Raising (oggi Austria) il 22 ottobre 1811

«Il demone mosse le sue forze; quasi volesse provare il pubblico, sembrò giocare prima con lui, poi gli offrì in ascolto qualcosa di più profondo, finché avvolse, per così dire, ciascuno con la sua arte e sollevò e portò con sé tutti come voleva»

[Robert Schumann, Franz Liszt, La musica romantica]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io la interpreto così: Schumann paragona Liszt a un demone. Nella letteratura gli esseri soprannaturali sono di solito angeli o demoni. Perché sceglie la figura di demone anziché quella di angelo ? Perché un angelo non giocherebbe mai con le persone, gli angeli sono esseri talmente puri che non sono capaci di "giocare" con le persone. È un'ottima scelta di figura retorica. Alcune sonorità di Liszt poi ricordano vagamente gli inferi, basta portare come esempio il Totentanz. Come il cacciatore con la preda cerca di attirare la sua attenzione per poi portarlo dove vuole lui ed infliggere il colpo finale Liszt catturava l'attenzione delle persone scherzando sul pianoforte per poi divenire più profondo e rapire gli animi delle persone con la vera arte della sua musica. In questo contesto la figura del Demone è ovviamente vista in chiave positivista ! Doti soprannaturali che catturano attenzioni e avvolgono gli animi degli spettatori...

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...